Vigilia di Pasqua, si gioca di sabato venti Aprile Udinese-Sassuolo alla Dacia Arena. I nero verdi strappano un pari d’oro che vuole dire quasi salvezza, nonostante il dominio dei padroni di casa. Sassuolo che sale a quota 38 punti, ancora poco per la matematica. Udinese doveva vincere, ma vista la sconfitta interna dell’Empoli con la Spal tranquillizza i bianco neri, ora a più quattro dai toscani.

In attacco nei nero verdi confermati Boga e Berardi. A centrocampo c’è Magnanelli, a riposo Duncan che entra sul finale. Anche Sensi dal primo minuto, autore del goal e in difesa Demiral, che ha salvato un goal fatto.

Nell’Udinese in attacco Okaka e Pussetto, De Paul sempre pericoloso, il dominio nel gioco non basta per i tre punti, la salvezza è ancora possibile.

Bellissima giornata primaverile alla Dacia Arena, i padroni di casa partono decisi, al decimo Boga vicino al goal, per un nulla. Al quindicesimo esce Fofana per infortunio al suo posto Sandro. L’Udinese attacca, ma non trova la rete, al ventesimo Lirola vicino al vantaggio. Nero verdi in goal al trentesimo, Sensi-Berardi bellissimo scambio, Sensi a giro, che trafigge Musso. Succede poco nella parte finale del primo tempo 1-0 Sassuolo.

Si riparte dopo l’intervallo, fuori Magnani per Peluso per dare esperienza e mantenere il risultato. Nel secondo tempo monologo Udinese, con tantissimi attaccanti, entrano anche Lasagna e Teodorczyc. Al 56° De Paul sicuro di segnare salvataggio incredibile di Demiral, corner ! Al settantesimo si rivedono gli ospiti con Boga e Berardi, nulla di concreto, poco dopo ancora goal di Boga annullato da Pairetto. Entrano Locatelli e Duncan.

Ultimi minuti assedio Udinese, che segna al minuto 79° grazie alla deviazione nella propria porta di Lirola, speranze bianco nere. Magnanelli e compagni resistono e dopo tre minuti di recupero fischio finale 1-1, Sassuolo quasi salvo, Udinese ancora no, bellissima la lotta salvezza.

Foto sito Sassuolo.