Condanna bianco rossa, nello scontro diretto di oggi in casa del Livorno il Carpi ha perso 1-0 ed è retrocesso in serie C, terminando uno storico ciclo.

Questa stagione è stata molto complicata, dal ritiro con un allenatore preso un po’ per caso, al mercato puntando su giovani in prestito, scelte a sfavore, ma onorando sempre la prestazione. Tante occasioni sciupate spesso subendo nei finali. Ora bisognerà rimboccarsi le maniche e provare a ritornare in serie b il prima possibile, la società è sana e si farà di tutto per riaprire un nuovo ciclo.

Oggi in campo Kresic in difesa e Mustacchio e Cissè nel reparto avanzato. Per il resto conferme, Arrrighini subentrato. Decide la partita il goal di Giannetti al quattordicesimo del secondo tempo. Il Livorno sale a quota trentotto punti e si mette al riparo da pericoli. Quest’anno la lotta salvezza è avvincente, le cosiddette piccole danno filo da torcere anche alle big in casa e fuori.

Sabato prossimo i bianco rossi ospiteranno il Venezia, cercando di chiudere la stagione con una vittoria d’orgoglio, e salutare Castori, tanto amato in città. L’estate sarà lunga e bisognerà programmare il nuovo corso dall’allenatore ai giocatori, onore al Carpi, piccola società economicamente esemplare…

Foto Wikipedia.