Dopo i cambiamenti in società, con Sghedoni in primo piano, Morselli, Salerno e Galassini, il nuovo Modena prende forma. Fresco di nomina il nuovo dg, Roberto Cesati, milanese di nascita, ma emiliano di “ adozione “. Nato nel 1957 Roberto ha avuto una discreta carriera da giocatore, cresciuto nel vivaio dell’’ Inter, poi conclusa a Cento in serie C1. Allenò in serie D il Sassuolo della gestione Baldelli.

Successivamente ruoli in Kerakoll nel settore commerciale. Ora è pronto nella nuova avventura al Modena. “Ho sempre seguito il Modena – dice Cesati – da tifoso negli anni della serie B, quest’anno invece ho accompagnato mio cognato Romano Sghedoni a tutte le gare dei gialli nel campionato di serie D. Dispiace non aver centrato la promozione diretta, attualmente siamo una squadra della quarta serie nazionale e per questo motivo stiamo perfezionando l’iscrizione alla D, l’anno scorso i ripescaggi arrivarono ad inizio agosto, questa incertezza sulla categoria non agevolerà il mio lavoro e quello delle persone che sceglieremo nell’ area sportiva. Per tutti noi sarà una nuova ripartenza e un nuovo anno zero”.

L’assetto societario non è ancora completo, ma manca poco, serve il direttore sportivo e l’allenatore. Per il primo ruolo si saprà qualcosa nei prossimi giorni, per l’ allenatore si punta forte su Zironelli che già conosce l’ ambiente gialloblu.

Foto pagina FB Modena.