Torna il derby dopo cinque anni, torna Carpi-Modena (ore 20.45), valida per l’undicesima giornata del Girone B di Serie C. I biancorossi partono coi favori del pronostico, forti del terzo posto in classifica e del successo per 2-0 ottenuto nell’ultima giornata contro il Fano, ma i derby fanno storia a sé e il Modena, reduce dal deludente pareggio interno contro la Fermana (1-1), proverà a dire la sua. L’arbitro della gara è il Sig. D’Ascanio di Ancona. 

Allo stadio Cabassi, il primo tempo è avaro di emozioni: l’unica vera palla gol capita sui piedi di Saric al 35’: il numero 10 biancorosso vince un rimpallo al limite dell’area e si ritrova di fronte a Gagno dopo un bel contropiede gestito da Vano, ma il suo destro viene respinto dal portiere ospite. Per il resto, le due squadre sentono il clima-derby e non lesinano l’agonismo, ma sono poco precise in fase di costruzione di gioco. Molto attente, invece, le due difese, che non concedono quasi nulla. Prima dell’intervallo, al 41’, calcia Carta dalla distanza, ma Gagno blocca senza difficoltà. 

Nella ripresa, parte meglio il Carpi: al 51’ occasionissima per Vano, che di testa sbaglia clamorosamente da due passi su cross dalla destra. Un minuto più tardi, però, Pezzella lancia in contropiede Bearzotti, che viene atterrato in area da Lomolino, espulso per fallo da ultimo uomo. Sul rigore seguente, Tulissi batte Nobile e porta in vantaggio il Modena. Dieci minuti più tardi, però, viene ristabilita la parità numerica: Ingegneri atterra Jelenic, lanciato a rete, al limite dell’area e per l’arbitro è rosso diretto. Dopo la girandola di cambi, che vede gli ingressi di Sodinha, Rabiu, Boscolo Ppao e Stefanelli nel Modena e Biasci, Mmaurizi e Carletti nel Carpi, sono i padroni di casa a lanciarsi all’attacco alla ricerca del gol del pareggio, ma Gagno è miracoloso in diverse circostanze e la difesa del Modena tiene bene.  

La gara termina, così, dopo 4 minuti di recupero, sul punteggio di 1-0 per il Modena e i canarini trovano la terza vittoria stagionale dopo quelle contro Rimini e Imolese. 

 

CARPI-MODENA 0-1 

Reti: 53’ rig. Tulissi 

CARPI (4-3-2-1): Nobile; Pellegrini (71’ Maurizi), Sabotic (84’ Carletti), Ligi, Lomolino; Saber (71’ Biasci), Pezzi, Carta; Saric, Jelenic; Vano. A disposizione: Rossini, Rossoni, Sarzi Puttini, Varoli, Van Der Hejiden, Fofana, Clemente, Simonetti, Boccaccini. Allenatore: Giancarlo Riolfo. 

MODENA (3-5-2): Gagno; Ingegneri, Zaro, Perna; Bearzotti, Davì, Pezzella (73’ Rabiu), De Grazia (73’ Boscolo Papo), Varutti; Tulissi (65’ Stefanelli), Rossetti (61’ Sodinha). A disposizione: Pacini, Narciso, Cargnelutti, Ferrario, Politti, Mattioli, Duca, Spaviero. Allenatore: Mauro Zironelli. 

Arbitro: Sig. D’Ascanio di Ancona (Assistenti: Severino- Carpi Melchiorre). 

Note: Ammoniti: Carta (C), Zaro (M), Pezzella (M), Davì (M, Jelenic (C) Biasci (C) Riolfo (allenatore Carpi). Espulsi al 52’ Lomolino (C) e al 62’ Ingegneri (M). 

Foto dal vivo