Il Carpi ritrova il successo: Ravenna sconfitto 4-1 al Cabassi

CARPI-RAVENNA 

Tredicesima giornata del Girone B di Serie C: si gioca Carpi-Ravenna (ore 17.30) allo stadio Cabassi. Il Carpi è reduce da due sconfitte consecutive, contro Modena e Imolese, e cerca il riscatto tra le mura amiche, mentre il Ravenna viene dal pareggio casalingo (1-1) nel derby romagnolo contro il Cesena. L’arbitro della gara è il Sig. Saia di Palermo. 

Allo stadio Cabassi, partono subito forte i padroni di casa, che sfruttano molto bene le palle inattive, tallone d’achille degli ospiti, come dimostrato fin dai primi minuti. Al 6’, doppia occasione da corner per il Carpi: prima Ligi colpisce di testa, trovando una grande risposta di Spurio, poi, sul successivo cross è Lomolino a mandare alto di poco. Al 9’, altro corner per i biancorossi e stavolta Rossoni non perdona: colpo di testa nell’angolino e Carpi in vantaggio. Il Ravenna prova a reagire al 23’, con un tiro di Giovinco, che, in anticipo sul primo palo, manda a lato di poco su cross di Grassini. Il Carpi, però, continua a spingere e, al 32’, è ancora Rossoni a sfiorare il 2-0 su punizione, ma Spurio risponde presente. Al 36’, in contropiede, il Carpi trova il meritato raddoppio: Saber serve Vano in profondità, il quale tocca per l’accorrente Lomolino, sulla cui conclusione Biasci trova la deviazione che vale il 2-0. 

In avvio di ripresa, il Ravenna si gioca subito due cambi, inserendo Papa e Raffini, ma il Carpi chiude subito il match: al 47’, Vano si avventa sul secondo palo su un cross dalla sinistra e batte Spurio, firmando il gol del 3-0. Al 54’, Biasci va vicino alla doppietta personale con un bel destro a giro dal limite dell’area, che si spegne a lato di un soffio. Al 62’, il Ravenna segna il gol della bandiera, grazie ad una sfortunata autorete di Ligi, che devia nella propria porta una conclusione derivata da un cross dalla destra. Un minuto più tardi, dentro Maurizi e Carletti per Jelenic e Vano. Il Carpi, però, non si scompone e nel giro di pochi minuti torna sopra di tre reti: al 70’, un difensore del Ravenna tocca di mano su conclusione di Saber e per l’arbitro è rigore, che Biasci trasforma con freddezza spiazzando Spurio per la rete del 4-1. Al 74’, il Carpi sostituisce Saber e Rossini con Fofana e Clemente e nel finale c’è spazio anche per Van Der Heijden, acclamato dalla curva biancorossa al momento dell’ingresso in campo al posto di Biasci. 

La gara termina, così, sul punteggio di 4-1 e il Carpi rimane al quinto posto in classifica a quota 23 punti, in vista della trasferta contro l’Arzignano della settimana prossima. 

 

LE FORMAZIONI 

CARPI-RAVENNA 4-1 

Reti: 9’ Rossoni (C), 36’, 70’ Biasci (C), 47’ Vano (C), 62’ aut. Ligi (R) 

CARPI (4-3-1-2): Nobile; Rossoni (74’ Clemente), Sabotic, Ligi, LomolinoSaber (74’ Fofana), Pezzi, SaricJelenic (63’ Maurizi); Vano (63’ Carletti), Biasci (83’ Van Der Heijden). A disposizione: Rossini, Carta, Varoli, Sarzi Puttini, Mastaj, Simonetti, Boccaccini. Allenatore: Giancarlo Riolfo. 

RAVENNA (3-5-2): Spurio; Nigretti, Jidayi, Ronchi; Grassini (46’ Raffini), Lora (74’ Fiorani), D’Eramo (77’ Mustacciolo), Selleri (46’ Papa), Ricchi; Nocciolini, Giovinco (54’ Martorelli). A disposizione: Cincilla, Bezzi, Fyda. Allenatore: Luciano Foschi. 

Arbitro: Sig. Saia di Palermo (Assistenti: Franco-Munerati). 

Note: Ammoniti: Nocciolini (R), Selleri (R), Vano (C), Saric (C), Maurizi (C), Clemente (C) 

 

Foto dal vivo 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...