Periodo difficile per i canarini di mr. Mignani, dopo la sconfitta di Vicenza, e il pari interno contro l’Imolese. Ieri è arrivata una sconfitta poco gradita in casa della Feralpi Salò. E’ solo una mini crisi di risultati, non di certo di classifica. Il Modena puntava alla salvezza a inizio anno, e rimane nei paraggi della zona play-off, però la luce riaccesa con l’ arrivo di mr. giallo blu, ultimamente si è un po’ sfuocata.

Il Modena è sceso in campo con Pacini tra i pali, dietro la difesa a quattro formata da Mattioli, Ingegneri, Zaro e Varutti. Centrocampo solito a tre con Davì, Rabiu e Muroni. Nel reparto offensivo Tulissi ritrova il campo, supportato da Ferrario e Spagnoli.

La partita si è decisa tutta nel primo tempo, con i lombardi avanti dopo appena tre minuti di gioco per merito dell’attaccante Miracoli a freddo. Il Modena non ci sta, si rimbocca le maniche, e la pareggia subito, grazie a bomber Ferrario al minuto diciannove. Il nove giallo blu dopo la rete contro il Padova ci sta prendendo gusto, bravo Carlo !

I padroni di casa segnano il goal decisivo al trentacinquesimo di gioco con Scarsella, 2-1, e gara di fatto chiusa al rientro negli spogliatoi.

Nel secondo tempo il Modena prova il pareggio a più riprese, entrano in campo Pezzella, Rossetti, Laurenti, Bearzotti e Spaviero, ma il Feralpi Salò regge la tattica di Mignani.

Il Modena torna a casa a mani vuote : ottavo in classifica, a meno quattro da un più rodato Piacenza, nessuna disperazione. Domenica alle 15:00 arriva la Samb al Braglia, per ritrovare la vittoria.

Foto add. stampa Modena.