Per la prima gara della stagione 2020-2021, in un Mapei Stadium ancora semivuoto, ad eccezione di qualche presenza in tribuna, il Sassuolo ospita il Cagliari dell’ex Eusebio Di Francesco, in cerca di rilancio dopo la negativa parentesi alla Sampdoria. De Zerbi conferma il 4-2-3-1 che ha consentito ai neroverdi di terminare ottavi la passata stagione. Unici assenti, Boga, causa covid, e Peluso, squalificato. A prendere il posto dell’ivoriano sulla sinistra nella linea di trequartisti dietro Caputo è Haraslin, mentre sulla destra e al centro giocano Berardi e Djuricic. Nel consueto 4-3-3 di Di Francesco, invece, il tridente è composto da Nandez, Simeone e Joao Pedro. In panchina l’ex Tripaldelli. 

Nel primo quarto d’ora i i ritmi sono alti ed è il Sassuolo a prendere in mano il pallino del gioco e a rendersi pericoloso. Già al 4’, Berardi ci prova al volo dal limite dell’area, ma la sua conclusione termina sul fondo. All’8’, è Haraslin a sfiorare il vantaggio con una punizione dalla sinistra deviata in corner da Cragno. Tre minuti più tardi, l’occasione più limpida per i padroni di casa: Locatelli apre sulla destra per Berardi, che serve l’accorrente Toljan, il quale mette al centro per Caputo, ma il suo tiro è debole e non riusce a mettere in difficoltà Cragno. Il Cagliari resiste e dopo il cooling break a metà della prima frazione comincia a proporre buone trame di gioco, andando vicino al gol per due volte prima dell’intervallo. Al 43’, su azione da calcio d’angolo, Joao Pedro crossa al centro e dopo un rimpallo la palla finisce sulla testa di Simeone, che sfiora la traversa a Consigli battuto. Nell’ultimo dei tre minuti di recupero è nuovamente il centravanti argentino ad andare a un passo dal gol del vantaggio, ma il suo stacco su cross di Faragò termina di poco alto. 

Nella ripresa parte subito forte il Sassuolo: al 48’, Toljan cambia gioco nella zona di Haraslin, il quale serve al volo Caputo, che vince il contrasto con Nandez e calcia a colpo sicuro, trovando, però, la respinta di Cragno. Il Cagliari si fa vedere solo con un tiro di Nandez parato da Consigli, poi i ritmi cominciano a calare, complice la stanchezza delle due squadre al primo impegno stagionale. Al 62’, allora, De Zerbi opta per tre cambi: fuori l’infortunato Rogerio, Obiang e Haraslin e dentro Kyriakopoulos, Bourabia e Defrel, che si posiziona alle spalle di Caputo, con Djuricic largo a sinistra. Al 75’ entra anche Muldur per Toljan; i cambi, però, non danno la scossa sperata ai padroni di casa e producono solo un tiro a giro di Berardi di poco fuori. Al 77’, allora, è il Cagliari a passare in vantaggio: Djuricic perde palla, Nandez riparte in contropiede e serve Joao Pedro sulla fascia sinistra, il quale mette al centro per Simeone, che, lasciato colpevolmente libero da Ferrari, di testa batte Consigli. Il Sassuolo ha una reazione di orgoglio e al 79’ va vicinissimo al pari, ma Caputo, a tu per tu con Cragno, si fa ipnotizzare dal portiere ospite. Il pari, però, è solo rimandato: all’87’, infatti, il neoentrato Bourabia trova la rete con una punizione magistrale dalla trequarti, sulla quale Cragno non può nulla. Il Sassuolo prova l’assalto finale (al 95′ entra anche Ayhan per Djuricic per sfruttare la propria a bilità sui calci da fermo), ma la gara termina sul punteggio di 1-1. I neroverdi conquistano, così, il primo punto stagionale, in attesa della prossima gara sul campo dello Spezia.

Il tabellino: 

SASSUOLO-CAGLIARI 11 

Reti: 77’ Simeone (C), 87’ Bourabia (S). 

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan (75’ Muldur), Chiriches, Ferrari, Rogerio (62’ Kyriakopoulos); Locatelli, Obiang (62’ Bourabia); Berardi, Djuricic (95′ Ayhan), Haraslin (62’ Defrel); Caputo. A disposizione: Pegolo, Turati, Marlon, Ricci, Traorè, Ghion. Allenatore: Roberto De Zerbi. 

Cagliari (4-3-3): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Klavan (46’ Pisacane), Lykogiannis; Rog (75‘ Sottil), Marin (75’ Oliva), Caligara (61’ Zappa); Nandez, Simeone, Joao Pedro (88’ Tripaldelli). A disposizione: Aresti, Vicario, Pinna, Pavoletti, Ladinetti, Carboni, Pajac. Allenatore: Eusebio Di Francesco. 

Arbitro: Sig. Marinelli di Tivoli; Assistenti: Sig. Muto-Sig. Palermo; Quarto ufficiale: Sig. Fabbri. VAR: Sig. Di Paolo; A. VAR: Sig. Vivenzi. 

Note: Ammoniti: Faragò (C), Nandez (C),Rog (C),Chiriches (S).

Simone Guandalini, foto dal vivo.