Il Carpi torna in campo dopo la prima sconfitta stagionale: al “Cabassi” arriva l’Arezzo, reduce da un sonoro 0-3 interno contro la Virtus Verona. Obiettivo dei biancorossi, dopo la sconfitta con l’Imolese, è quello di ripartire subito, e la sfida interna contro i toscani, fermi a quota 1 punto in classifica ed ultimi insieme alla Fermana. L’arbitro della gara è il signor Andrea Colombo di Como.

LA CRONACA

Mister Pochesci schiera un 3-4-1-2 in cui Rossini difende i pali, con Pronti, via e l’Arezzo al 5’ passa in vantaggio: traversone dalla sinistra sul quale non arriva nessuno, Foglia ci crede e mette al centro, dove Bartoletti è tutto solo e mette alle spalle di Rossini. Nel giro di pochi istanti, la svolta del match: Giovannini va via e viene steso da Bonaccorsi, ultimo uomo, che rimedia il rosso diretto. Intorno al 20’ accade di tutto. Prima c’è una situazione di gol fantasma: cross dalla destra, Martorelli calcia un missile che impatta la traversa e poi sembra superare la linea di porta, ma il direttore di gara non assegna il gol. Qualche istante più tardi, Bayeye crossa, trovando il braccio di un avversario: per il signor Colombo, arbitro del match, è rigore. Dal dischetto va Biasci, che spiazza senza problemi Tamma. Alla mezz’ora opportunità per l’Arezzo: punizione dai trenta metri calciata da Cutolo, devia la barriera ma Rossini inchioda a terra. Sul ribaltamento di fronte, traversone dalla sinistra per Bayeye, la cui conclusione volante non termina lontana dai pali. Nel finale di frazione, i Falconi vanno vicinissimi al vantaggio, con Fofana che tenta un tiro-cross, con il pallone che sibila a lato del palo. Si va all’intervallo sull’1-1.

In avvio di ripresa, subito un cambio per mister Pochesci, che inserisce Carletti per Varoli, provando a dare maggiore peso all’attacco. Al 53’ Carpi vicinissimo al gol: triangolo Giovannini – Biasci, con un difensore che si inserisce e rinvia direttamente sui piedi di Martorelli, murato da Tamma in uscita bassa. Minuto 59, ci prova Giovannini che, dopo aver rubato palla, va via ai difensori e calcia dal limite, mandando la sfera alta. Al 61’, Ghion viene steso in area da Nader, secondo penalty di giornata per il Carpi. Dagli undici metri Biasci è infallibile, Tamma spiazzato e palla in rete: 2-1 per i biancorossi. Pochi istanti più tardi, ancora Falconi vicini alla terza rete, bello scambio tra Biasci e Giovannini, la cui conclusione è potente e precisa ma viene deviata da Tamma in corner. Entrano anche Bellini e Gozzi, mister Pochesci prova a riequilibrare i suoi. Al 73’ soltanto un super Tamma ferma i padroni di casa: l’estremo difensore ospite respinge una bella conclusione di Fofana, poi risponde presente anche sulla ribattuta di Biasci, fermato però dal direttore di gara per un fuorigioco. Esce anche Biasci, sostituito da Ferretti, tra gli applausi del “Cabassi”. All’86’ arriva il tris dei Falconi: bella azione di contropiede, Bellini si libera in area di un avversario e calcia tutto solo davanti a Tamma, mandando la sfera in fondo al sacco e mettendo in ghiaccio la partita. Il finale è pura accademia per il Carpi, che all’89’ trova anche il poker con Ferretti, che non sbaglia da pochi passi, fulminando Tamma con un rasoterra preciso. Nel finale accade poco altro, unica azione da segnalare è la conclusione dalla distanza di Foglia, prontamente respinta da Rossini. L’Arezzo chiude anche in 9, per l’infortunio occorso a Borghini, con i cambi a disposizione di mister Potenza già terminati. Al triplice fischio è 4-1 per il Carpi, che riscatta la sconfitta rimediata con l’Imolese e conquista il terzo successo stagionale, salendo a quota 10 punti e riportandosi in seconda posizione, in coabitazione con Matelica ed Imolese.

TABELLINO

CARPI: (3-4-1-2) Rossini; Sabotic, Venturi, Varoli (dal 46’ Carletti); Bayeye (dal 76’ Marcellusi), Ghion, Fofana, Martorelli (dal 67’ Gozzi); Maurizi (dal 56’ Bellini); Giovannini, Biasci (dal 76’ Ferretti). A disp.: Rossi, Danovaro, Varga, Ferri, Offidani, Ridzal. All.: Pochesci.

AREZZO: (4-4-2) Tamma; Mosti, Maggioni (dal 47’ Nader), Bonaccorsi, Borghini (dall’80’ Di Nardo); Baldan, Foglia, Males (dall’80’ Picchi), Bartoletti (dall’80’ Merola); Cutolo, Pesenti (dal 22’ Cipolletta). A disp.: Loliva, Sportelli, Gilli, Sanè, Sussi. All.: Potenza.

Arbitro: sig. Andrea Colombo di Como.

Assistenti arbitrali: Luca Feraboli di Brescia e Francesco D’Apice di Castellammare di Stabia.

4^ufficiale: sig. Andrea Bordin di Bassano del Grappa.

MARCATORI: 5’ Bartoletti (A), 21’ rig. e 62’ rig.  Biasci (C), 86’ Bellini (C), 89’ Ferretti (C).

AMMONITI: Mosti (A). – ANGOLI: 7-1 per il Carpi. – RECUPERI: 1’ p.t.; 4’ s.t..

NOTE: Espulso al 9’ Bonaccorsi (A) per fallo da ultimo uomo.

Salvatore Fratello