Sesta di campionato di serie C girone B e secondo turno infrasettimanale della stagione. I padroni di casa vengono da una vittoria in casa del Feralpi Salò, e sono in testa alla classifica. I biancorossi di mr. Pochesci invece hanno vinto 4-1 in casa contro l’Arezzo, secondi, quindi big match di giornata.

Mr. Pochesci mette in campo la seguente formazione con Rossini tra i pali supportato dalla difesa a tre formata da Gozzi, Varoli, e Sabotic. Centrocampo a quattro con protagonisti Bayeye, Fofana, Bellini e Venturi. Chiude il reparto offensivo con Ghion dietro a Carletti e Biasci. Subentrano a partita in corso Giovannini, Maurizi, Marcellusi e Ferretti.

Passiamo al campo, il Sudtirol si è confermata squadra tosta fisicamente, con i tre punti guadagnati oggi conferma la propria posizione in testa alla classifica. Letali in attacco, imponenti in difesa. Carpi molle e mai pericoloso.

La prima rete della gara arriva dopo appena sette minuti di gioco con Tait che di testa trafigge Rossini. Il Carpi soffre in difesa con Gozzi, esperto si ma incerto e a volte impacciato. A centrocampo discreta la prova di Ghion, in prestito dal Sassuolo, timida intesa tra Fofana e Bayeye. Mr. Pochesci ha effettuato due sostituzioni prima dell’intervallo, avvenimento raro.

Il raddoppio di casa arriva al ventesimo per merito di Rover che fredda Rossini e difesa 2-0 Sudtirol. Si va così negli spogliatoi.

Nel secondo tempo il Sudtirol controlla il doppio vantaggio, bene in attacco, Rossini salva un passivo che poteva essere ben più pesante. Possesso palla Carpi, ma poco o più, la difesa di casa è attenta. Sul finale di gara c’è spazio per il 3-0 di Magnani di testa, vittoria Sudtirol nel big match di campionato. Dopo quattro minuti il signor. Nicolini segnala la fine della gara.

Per il Carpi non c’è sosta, sabato alle 15:00 arriva al Cabassi il Cesena, derby da vincere per restare nelle zone nobili della classifica.

Foto sito Carpi.