Black out totale, Modena-Vibo termina 0-3 a favore dei calabresi giallorossi di Vibo Valentia. Risultato impensabile, surreale che delinea un momento cupo per i ragazzi di coach Andrea Giani, in un Pala Panini deserto che rende ancor di più surreale la situazione della Leo Shoes.

Andrea Giani mette in campo la solita formazione con Lavia al posto di Karlitzek. Al palleggio Christenson supportato da Petric. Al centro Stankovic e Mazzone. Nel ruolo di schiacciatori Lavia e Vettori. Chiude Grebennikov nel ruolo di libero. Subentrano a gara in corso Porro, Karlitzek e Estrada.

Coach Valerio Baldovin schiera invece la seguente formazione che scrive la storia del club espugnando 0-3 il Pala Panini. In regia Saitta insieme all’attaccante Aboubacar in grande spolvero. Al centro Chinenyeze e Cester incisivi e determinanti. Gli altri due schiacciatori De Falco e Rossard, chiude Rizzo nel ruolo di libero.

Dal punto di vista del gioco c’è poco da parlare, tanti errori in battuta e imprecisioni in attacco per Modena, salvo in parte Mazzone e Vettori, e Grebennikov con il terzo di questi che ci mette sempre l’anima. Delusione collettiva per un risultato che nessuno si aspettava in queste condizioni, e che ora fa ancor più paura.

Vibo espugna il Pala Panini trascinata da un super duetto Rossard-De Falco, con l’ausilio di Cester che da esperienza, e Aboubacar attaccante esplosivo che sta facendo le gioie del club giallorosso. Ottima prestazione anche di Chinenyeze puntuale e preciso.

Risultato finale 0-3 per i calabresi che si aggiudicano i rispettivi set sul risultato di 21-25, 16-25 e 18-25. Momento di riflessione per Modena, che dovrà anche giocare la Champions League, sprofondo Leo Shoes.

Fonti e foto add. stampa Modena Volley.