Serataccia, ennesima serataccia per i nostri colori. Christenson e compagni, impegnati nel recupero della quinta di andata in casa di Trento perdono ancora una volta, senza portare punti a casa con un 3-0 finale, che brucia parecchio.

In casa Trento l’ex coach modenese Angelo Lorenzetti mette in campo la seguente formazione: Giannelli in regia supportato da uno strepitoso Aziz autore di diversi ace. Al centro imperiosi Lisinac e Podrascanin. Chiudono il reparto offensivo Michieletto e Lucarelli. Nel ruolo di libero l’ex Rossini.

Andrea Giani risponde con la stessa formazione scesa in campo contro Vibo, per cercare di “strigliare” i suoi. Christenson in regia, supportato dall’eterno Petric. Al centro Stankovic e Mazzone. Nel ruolo di schiacciatori chiudono Lavia e un ottimo Vettori. Luca Vettori è l’unico che tiene a galla i suoi, ma il passivo è ancora un pesante 3-0. Libero solito Grebennikov. Subentrano in corso Estrada, Karlitzek, Porro e Rinaldi, nessuno di loro ha grandi occasioni, ma premio per il massimo impegno Porro e Rinaldi, che a prescindere dal contesto si stanno mettendo in mostra, con il masssimo impegno.

Trento porta a casa un importante vittoria trascinata da Aziz che rompe spesso gli equilibri , ottima prova generale. Nel primo set i padroni di casa hanno vinto 26-24, il secondo e il terzo 25-22 e 25-20, ricordiamo in una partita giocata al quarto tentativo, dopo tre rinvii consecutivi, un caso più unico che raro…

Fonti e foto add. stampa Modena.