Nel segno del capitano, una maglia, una fede una città. Capitan Magnanelli fa cinquecento in neroverde, a partire dalla serie C, fino all’Europa League, fino alla vittoria di ieri sera con la Samp, il Sassuolo chiude un difficile 2020 con un quarto posto in classifica.

Mr. Ranieri per i blucerchiati mette in campo questa formazione: in porta Audero, protetto dalla difesa a quattro composta da Yoshida, Tonelli, Colley e Augello. Anche il centrocampo a quattro, con protagonisti Jankto, Thorsby, Ekdal e Damsgaard. Chiude il reparto offensivo con Ramirez dietro Quagliarella.

Mr. De Zerbi risponde con questa formazione, “regalando” la cinquecentesima presenza in neroverde di capitan Magnanelli, simbolo del mondo Sassuolo. In porta Consigli, supportato dalla difesa a quattro composta da Muldur, Chiriches, Ferrari e Kyriakopoulos. A centrocampo Francesco Magnanelli, insieme a Berardi e Locatelli. Chiude l’attacco con il ritorno di Boga e Caputo dal primo minuto, e Traorè, con l’ultimo di questi tre migliore in campo a prescindere dal goal. Subentrano in corso Obiang, Raspadori, Ayhan, Peluso e Haraslin.

Il Sassuolo parte subito forte sfruttando un errore della Samp, e Traorè trafigge Audero dopo due minuti. I neroverdi gestiscono il vantaggio fino all’intervallo. Succede tutto nella ripresa con il pari da fuori area di Fabio Quagliarella al 55°, che con il passare degli anni non si fa passare la voglia del goal. Il pari dura poco: tra il 56° e il 58° il Sassuolo si porta sul 1-3 per merito di Caputo, che ritorna a segnare, e Berardi con il secondo in grande condizione. La partita non finisce qui, Balde accorcia le distanze a sei dal novantesimo, ma sul finale si fa anche espellere. Da segnalare al cinquantanovesimo l’uscita di Magnanelli per Obiang, unico peccato l’assenza del pubblico che con esso, sarebbe valsa la “standing ovation”. La partita termina 2-3 per il Sassuolo quarto posto in classifica, ma soprattutto l’approdo nell’ Olimpo del calcio per il Capitano, Francesco Magnanelli, la storia del club neroverde.

Fonti e foto sito Sassuolo.