Modena-Roeselare 0-3, qualificazione quasi del tutto compromessa

Dura, si fa veramente dura per la Leo Shoes Modena, che esce sconfitta 0-3 contro i belgi di Roeselare nell’ultima sfida, giocata oggi pomeriggio alle 18:00 nella “Bolla Champions” del Pala Panini.

Coach Andrea Giani non ha rischiato Lavia per un guaio fisico, del resto formazione tipo. Christenson in regia, supportato da un commovente Petric. Al centro gli insostituibili Stankovic-Mazzone, non molto decisivi. Chiudono il reparto offensivo Karlitzek-Vettori, Grebennikov libero. Subentrano in corso d’opera Porro a servizio, e Buchegger, con il secondo in serata no.

Il tecnico di Roeselare Steven Vanmedegael risponde con questa formazione che gioca una strepitosa prestazione. D’Hulst in regia è supportato da Tuerlinckx. Nel ruolo di centrali un pungente Verhanneman, insieme alla “complicità” di un immenso numero dieci Desmet, autore di ben 23 punti al Pala Panini, un privilegio per pochi intimi. Chiudono il reparto offensivo Fasteland e Coolman. Libero il numero uno Deroey.

Passiamo alla gara. Il primo set scorre via velocemente punto-punto, tutto in equilibrio costante. Gli ospiti iniziano a contare gli attacchi di Desmet, letteralmente indemoniato, mentre Modena ci prova con il duo Petric-Karlitzek, ma Roeselare è più concreta. L’equilibrio si spezza con un ace micidiale di Verhanneman sul 19-21. Il primo set lo vince Roeselare 22-25.

Il secondo set, che per coach Andrea Giani doveva essere quello della svolta, parte in salita per Christenson e compagni. Roeselare è formidabile dal servizio, con Verhanneman, e Desmet. I primi distacchi iniziano a diventare importanti: 1-4, 5-9 e 9-13, con Modena che vacilla. Petric e Vettori sono i più incisivi, ma la compagine belga è maggiormente attenta, e si porta a casa anche il secondo set, 21-25.

Nel terzo set Modena parte un po’ meglio con un commovente Petric, che macina punti con l’orgoglio del veterano, affamato di volley. Anche Karlitzek ci prova a più riprese, ma non basta. Per tutto il set regna l’equilibrio, fino al fatale pipe di Desmet, che porta avanti i belgi sul 21-23. Verhanneman chiude set e partita 22-25, e delusione gialloblu con qualificazione fortemente a rischio.

Foto add. stampa Modena.

Autore: Giovanni Saguatti

Sono Giovanni Saguatti, giornalista pubblicista dal 19/02/2019 : il meglio deve ancora venire !