Preliminare play-off; si è giocato oggi pomeriggio alle 17:00 al Pala Panini una competizione anomala, alla quale Modena per blasone del club non è abituata a disputare, ma Christenson e compagni sono stati sul pezzo, e vinto un buon derby contro Ravenna, squadra dell’ex Giulio Pinali.

Coach Andrea Giani mette in campo la formazione tipo, un Christenson micidiale a servizio in palleggio supportato da un eterno Petric, che anche oggi ha macinato gioco, ma soprattutto punti. Al centro precisi, e puntuali come spessso accade Stankovic-Mazzone. In attacco buona prova di Lavia e Vettori. Chiude nel ruolo di libero Grebennikov, molto operativo nel primo set, preciso nel secondo e nel terzo. Entra solamente Karlitzek, che rimane concreto a servizio.

Coach Marco Bonitta invece ha risposto con la seguente formazione. In regia Redwitz supportato da un diligente Giulio Pinali. Al centro l’espertissimo Mengozzi molto concentrato sul finale di gara a muro e in attacco, insieme a Grodzanov, quest’ultimo non troppo pericoloso. Chiudono il reparto offensivo Loeppky e Recine, con il secondo più propositivo del primo. Nel ruolo di libero Kovacic.

La gara comincia con un eterno primo set, che dopo un equilibrio iniziale vede i ravennati avanti in più di un’occasione, come sul 4-6, 9-12 e 11-14 grinta, e carica giallorossa. Modena sale in cattedra con la collaborazione del duo Christenson-Petric, ma si porta avanti sul 20-19 e sul 23-22 per merito di Luca Vettori. I vantaggi come spesso accade a Modena quest’anno sono interminabili, ma li porta a termine sul 31-29 un incisivo Stankovic.

Anche il secondo set parte male per Modena sotto 0-4, ma puntualmente Petric-Vettori riportano in fretta l’inizio del set in parità 4-4, grosso sospiro di sollievo per Andrea Giani e panchina. Ravenna ci prende gusto e rimane avanti a larghi tratti, senza però allontanare troppo Christenson e compagni. Da segnalare un cartellino rosso a entrambi gli allenatori, e come da regolamento un punto in più a tutte e due le squadre, sul 18-19 in favore di Ravenna. Lavia e Vettori chiudono il set sul 25-21, si passa al terzo.

Anche il terzo set comincia all’insegna dell’equilibrio, ma con Modena leggermente più in palla rispetto ai romagnoli, Christenson continua a servire bene, e per Ravenna non basta un ottimo Mengozzi autore di tre punti consecutivi. In casa Leo Shoes molto bene Stankovic, e il match si chiude su un errore in attacco di Recine, 25-21 Modena, che vince 3-0 gara uno. Ora il ritorno per evitare una scomoda gara tre dal punto di vista energetico, in vista dei play-off veri e propri.

Foto add. stampa Modena Volley.