Modena-Imolese, gara valevole per il ventottesimo turno del girone B di serie C. Mr. Mignani schiera la seguente formazione, con il più classico dei 4-3-3. Tra i pali va Gagno, protetto dalla difesa a quattro composta da Bearzotti, Zaro, Pergreffi e Varutti. A centrocampo impostano il gioco canarino Muroni, Gerli e Castiglia. Chiudono il reparto offensivo il trio Tulissi, Spagnoli e Luppi. Subentrano a gara in corso Prezioso, Davì, Corradi, Scappini.

Ci siamo, alle 17:30 il fischietto di giornata Francesco Carrione di Castellammare di Stabia fischia l’inizio della partita in un discreto contesto climatico, per una giornata più primaverile, che invernale. Parte forte la formazione canarina con una bella occasione per Luppi dopo appena tre minuti di gioco, sprint gialloblu. C’è solo il Modena in campo al dodicesimo con un fallo di mano fischiato a Spagnoli in piena area di rigore.

L’Imolese prende coraggio con il passare dei minuti, arrivando al ventesimo sullo 0-0, equilibrio totale in campo. Il Modena con Tulissi carica i suoi, ma l’estremo difensore romagnolo Siano controlla il pallone, alto sulla traversa. Si arriva al trentacinquesimo a reti inviolate, poco coraggio in zona goal, e un paio di interruzioni per infortunio. Al minuto trentanovesimo unica vera e propria occasione ospite con Piovanello a giro, controlla Gagno. Al quarantesimo incornata di Pergreffi, che sblocca il tabellino. Francesco Carrione manda le due squadre negli spogliatoi dopo due minuti di recupero.

Le squadre di nuovo in campo dopo l’intervallo, e subito due occasioni d’oro per il raddoppio gialloblu con Spagnoli e Castiglia, il primo dei due ha colpito in pieno il palo. Il Modena in gran spolvero con il duo Spagnoli-Tulissi, ancora brividi per la porta romagnola. Al cinquantesimo un ottimo Spagnoli manda a segno il compagno di reparto Luppi, ma è off-side.

Continua il forcing offensivo emiliano con Tulissi che impegna Siano, e il Modena che ha fretta di chiudere la pratica. Al sessantesimo tap-in di Polidori che trafigge l’estremo difensore gialloblu Gagno, 1-1. Alsessantaduesimo occasione da lontano per Piovanello, e il pallone termina in curva. La partita si accende con un grande Spagnoli di testa che spaventa la porta ospite, controlla Siano. Al sessantaquattro un’altra emozione di un bellissimo secondo tempo, con Castiglia che riporta in vantaggio i canarini 2-1 Modena, tanto rammarico sulla panchina dell’Imolese.

Al sessantasettesimo nel Modena esce Luppi per Prezioso, con Mignani che preferisce proteggere il risultato in equilibrio, senza sbilanciarsi troppo. Esce successivamente, al settantatreesimo Muroni per Davì. Sul finale di gara gli emiliani calano di ritmo, e la classica girandola di cambi della squadra ospite. Ad otto minuti dal novantesimo un’occasione d’oro per il Modena con il duo Spagnoli-Prezioso protagonisti in fascia, nessuno in area riesce a spingere in rete il tris.

Sul finale di gara entrano Corradi e Scappini, con il secondo a segno di testa da calcio d’angolo 3-1 a tre dal novantesimo, partita in ghiaccio. Dopo quattro minuti di recupero il fischietto di Castellammare Francesco Carrione fischia tre volte, e i canarini ritrovano ritmo, gioco e il risultato pieno dopo il ko di Perugia. Domenica sera si torna in campo alle 20:30 al Cabassi per un interessantissimo Carpi-Modena, AVANTI GIALLI !

Foto sito Modena Calcio.