Si poteva fare qualcosina in più ieri, visto il buon inizio per i ragazzi di Andrea Giani, ma Leon e compagni sono stati superiori, vincendo 4-0 al termine di un golden-set senza storia. Perugia vola quindi di diritto alle Final four di Champions, ma Modena esce a testa altissima.

Coach Vital Heynen mette in campo la formazione tipo, partendo da Travica in regia, supportato da Ter Horst. Al centro Ricci-Solè, mentre concludono con il reparto degli schiacciatori Leon e Plotnytskyi. Libero Colaci.

Risponde Modena di Andrea Giani, con Christenson in regia insieme a Petric. Al centro Stankovic-Mazzone. Chiudono nel ruolo di schiacciatori Lavia-Vettori. Grebennikov libero. Subentrano Karlitzek, Porro, Rinaldi e Buchegger.

Si parte, sin da subito con un bell’equilibrio, e un Christenson molto ispirato in fase offensiva, autore di tre punti. Primo punto importante della partita il muro di Vettori su Leon, Modena conduce 11-14, speranze gialloblu. Il set è in equilibrio costante, fino al pallonetto di Leon, 23-21 Perugia. Lo stesso numero nove perugino chiude il set 25-23 per i padroni di casa.

Modena parte bene anche nel secondo set, con un ace micidiale di Stankovic, 3-4 per Christenson e compagni. Modena non riesce successivamente a mantenere un buon vantaggio, di 5-8, per merito di uno strabiliante Leon che mette a segno tre punti consecutivi, e parità. Tra le fila umbre sale in cattedra Ricci, Perugia controlla sul 11-8 a favore. Perugia mantiene i tre punti di distacco dagli emiliani, fino al punto del 20-16, che vede Luca Vettori murato da Plotnytskyi. Ricci e lo stesso Plotnytskyi portano Perugia a chiudere il set sul 25-18.

Siamo al terzo set, con Perugia che deve ottenere la vittoria da tre punti per agguantare il golden-set al fine di accedere alle Finals. Perugia parte forte con Leon e Ricci, per Modena non basta il duo Petric-Stankovic. Equilibrio, fino all’errore di Karlitzek a servizio, che vede Perugia mantenere le distanze dalla Leo Shoes,15-11 parziale. Plotnytskyi chiude poi il set sul 25-21, golden-set. Nel golden-set non c’è storia, Modena stacca la spina, e gli umbri macinano punti su punti con Solè-Leon. Sale in cattedra Plotnytskyi con un clamoroso triplo ace consecutivo, 12-4 Perugia. Modena è abbattuto moralmente, vince Perugia 15-5 un golden-set senza storia.

Modena esce dalla Champions si, ma a testa altissima soprattutto per la vittoria nella gara di andata. Ora c’è da preparare un play-off molto complicato contro Civitanova, cercando di arrivare più avanti possibile, senza dimenticare la crescita costante rispetto ad un inizio di stagione da incubo, bene lo stesso Modena !

Foto add. stampa Modena.