Fermana-Modena 1-0, vincono i marchigiani sul finale di gara.

Puntuali, va in scena l’anticipo della trentatreesima giornata del girone B di serie C. Si gioca allo Stadio “Bruno Recchioni” di Fermo Fermana-Modena, con direttrice di gara la signora Maria Marotta di Sapri, partita in programma alle 17:30.

Una splendida giornata di primavera, con i marchigiani in cerca di riscatto dopo il pesante ko sul finale di 5-1 in casa del Matelica. Il Modena di mr. Mignani invece ha vinto il derby contro il Cesena, e il morale è alle stelle. Il mr. gialloblu mette in campo la seguente formazione. A coprire la porta del Modena è Gagno, supportato dalla difesa a quattro composta da Mattioli, Zaro, Pergreffi, Mignanelli. Prosegue il centrocampo a tre, formato da Castiglia, Gerli, e Corradi. Chiude il reparto offensivo con il trio Pierini, Scappini e Luppi. Subentrano in corso d’opera Prezioso, Sodinha, Bearzotti e Monachello.

Sono le 17:30 e finalmente la partita può cominciare. Dopo appena quattro minuti una buona punizione per il Modena, che si conclude con un tiro in curva di Corradi, partono bene gli emiliani. E’ un Modena molto inspirato, bel controllo del pallone, incisivo, e rivolto all’attacco. Si arriva velocemente al decimo sullo 0-0. Il Modena continua a gestire bene il gioco, che rimane propositivo, la Fermana invece fatica e non poco, ma la partita rimane in un piacevole equilibrio al minuto quindicesimo.

Si fa per la prima volta timidamente avanti la Fermana al minuto ventiduesimo, ma il Modena controlla agevolmente il reparto offensivo marchigiano. Il gioco inizia a farsi maschio e aumenta l’intensità: al trentesimo un’occasione clamorosa per la Fermana, con Graziano che si divora il vantaggio, sospiro di sollievo per Gagno e difesa. Il primo tempo si chiude con un’occasione d’oro al quarantatreesimo per demerito del Modena, che con Pierini si divora il vantaggio. La signora Maria Marotta, autrice di un buon arbitraggio manda le squadre negli spogliatoi dopo un minuto di recupero.

Si torna in campo puntuali dopo l’intervallo, e nessuna sostituzione per il Modena, che parte sin dalle prime battute a farsi avanti in zona offensiva. A inizio ripresa il gioco rimane vivace, e molto piacevole. Si arriva al cinquantatreesimo sul risultato stabile sullo 0-0. Verso il sessantesimo di gioco le prime due sostituzioni per i marchigiani, mr. Mignani invece aspetta l’occasione giusta per provare a cambiare le sorti della partita.

Si arriva al sessantacinquesimo con i primi due cambi tra le fila emiliane, dentro Prezioso e Sodinha per fare rifiatare Corradi e Scappini. Il Modena con la complicità di Sodinha si fa avanti con buon passesso, ma la Fermana non è da meno, e intorno al settantesimo, si fa avanti con un corner ben controllato da Gagno e difesa. Terzo cambio per il Modena, entra Bearzotti al posto di Mattioli. Al minuto settanta quattro splendida conclusione di Sodinha, controlla l’estremo difensore marchigiano Ginestra.

Continuano le sostituzioni, ma il risultato rimane inchiodato sullo 0-0 a dieci minuti dal novantesimo, per una partita tutto sommato ben giocata da ambo le squadre. Al novantesimo c’è spazio anche per Monachello, che entra al posto di Pierini. Beffa Modena, quando al minuto novantaduesimo Neglia spiazza in contropiede Gagno. Al termine dei quattro di recupero Maria Marotta di Sapri fischia la fine della partita, 1-0 Fermana, occasione sprecata per i ragazzi di mr. Mignani.

Foto sito Modena Calcio.

Autore: Giovanni Saguatti

Sono Giovanni Saguatti, giornalista pubblicista dal 19/02/2019 : il meglio deve ancora venire !