Al giro di ricognizione tutti i ferraristi hanno ripensato al 1991, quando Alain Prost si girò alla “rivazza” sull’acqua parcheggiando la Ferrari nel prato. Charles Leclerc però riprende la pista, e disputa una bellissima corsa, finendo quarto davanti all’altra Ferrari di Sainz. Vince il favorito Verstappen, che taglia il traguardo sotto il sole davanti ad Hamilton che va fuori pista alla Tosa, e rientra in retromarcia graziato dalla direzione gara, fermando il GP con bandiera rossa (causa l’incidente tra Bottas e Russel). Menzione speciale per Lando Norris, che va sul podio con la Mc cedendo ad Hamilton solo per guai alle gomme nel finale. Verstappen ed Hamilton a pari punti, per un mondiale combattuto e, sempre più interessante.

ARTICOLO STEFANO ROLI, foto Wikipedia.