F1, tra le bandiere rosse la spunta una rossa

Charles Leclerc conquista la pole position numero 9 in carriera con un super giro nel q3. Decisiva la scia sul rettilineo principale della Mercedes di Lewis Hamilton davanti. Il monegasco ottiene la seconda pole consecutiva dopo quella a Monaco, sperando in un finale diverso dall’ultima gara, con il ritiro durante il giro di posizionamento in griglia.

Chi ne esce sconfitto sono le due RedBull di Verstappen e Perez: la bandiera rossa provocata da Tsunoda a pochi secondi dalla fine li ha relegati, da favoriti, in terza e settima posizione. L’olandese si troverà davanti Hamilton, autore di una grande qualifica a discapito di una macchina in difficoltà come già mostrato a Monaco. Gasly, Sainz e Norris ai piedi del podio, mentre chiudono i primi 10 Tsunoda, Alonso e Valtteri Bottas.

Escluso ancora dalla q3 Daniel Ricciardo, a muro in q2 e costretto al ritiro con annessa bandiera rossa; l’australiano partirà 13mo. Male anche le Aston Martin, con il ritiro di Stroll (prima bandiera rossa della sessione) e Sebastian Vettel, escluso per pochi millesimi. Chiuderà il gruppo Antonio Giovinazzi, ventesimo e senza nessun tempo a causa di un incidente in q1.

Appuntamento a domani, alle 14:00 per la quarta edizione del Gran Premio d’Azerbaijan.