Terza sconfitta consecutiva per il Sassuolo di mister Dionisi, che cade 2-1 a Bergamo contro l’Atalanta. A decidere il match, le reti, tutte nel primo tempo, di Gosens (3′), Zappacosta (37′) e Berardi (44′). I neroverdi rimangono, così, a quota, 4 punti in classifica, in vista del prossimo turno, domenica, in cui ospiteranno al Mapei Stadium la Salernitana.

Per riscattare le due sconfitte consecutive contro Roma e Torino, il Sassuolo di Dionisi conferma il consueto 4-2-3-1, ma cambia alcuni uomini, complice anche il turno infrasettimanale. Davanti a Consigli, quindi, giocano i terzini Muldur e Kyriakopoulos e i centrali Ferrari e Ayhan. In mezzo al campo, capitan Magnanelli affianca Frattesi; sulla trequarti, spazio a Berardi, Traorè e Boga, a supporto dell’unica punta Defrel. Solo panchina per Raspadori e Scamacca. L’Atalanta di Gasperini risponde con un 3-4-2-1, in cui Malinovskyi e Pessina giocano alle spalle di Zapata.

Al Gewiss Stadium di Bergamo, il primo tempo è di marca nerazzurra. I padroni di casa partono fortissimo e già al terzo minuto di gioco sbloccano il match: Malinovsyi crossa da destra e Gosens chiude sul secondo palo, portando in vantaggio l’Atalanta. Non c’è un attimo di respiro: gli uomini di Gasperini continuano a spingere alla ricerca del doppio vantaggio, ma anche il Sassuolo si fa vedere in avanti: al 12′, Defrel entra in area e calcia di sinistro da buona posizione, mandando alto di poco. Due minuti più tardi, l’Atalanta sfiora il 2-0 con un’azione fotocopia rispetto a quella del gol: questa volta è Zappacosta a crossare dalla destra e Gosens viene anticipato all’ultimo istante da Muldur, che devia in angolo. Ancora Atalanta al 33′: Zappacosta, scatenato sulla corsia di destra, salta Kyriakopoulos e mette al centro per Zapata, che manda alto di testa. Al 37′, arriva il meritato raddoppio: è proprio Zappacosta a sfruttare un assist di Zapata, arrivato al termine di un’ottima azione corale, per insaccare in diagonale alle spalle di un incolpevole Consigli. In chiusura di tempo, però, arriva la rete del Sassuolo che tiene aperto il match: al 44′, Berardi lascia partire una conclusione di mancino dalla distanza, Musso non è perfetto nella circostanza e concede la rete del 2-1.

Nella ripresa, parte bene il Sassuolo, galvanizzato dal gol sul finale del primo tempo. Al 52′, è Defrel a provarci di testa, da ottima posizione, su cross di Kyriakopoulos, ma la palla termina fuori. Al 56′, invece, è Boga a puntare l’uomo sulla sinistra e a tentare la conclusione, non trovando lo specchio della porta. Al 60′, doppio cambio per Dionisi: dentro Raspadori e Harroui per Boga e Magnanelli. Dopo un quarto d’ora di difficoltà, però, l’Atalanta si riaffaccia in avanti: al 65′, il neoentrato Ilicic si fa subito vedere con un tiro dalla distanza deviato da Consigli. Due minuti più tardi, nel Sassuolo entra anche Djuricic al posto di Traorè, ma il Sassuolo, pur giocando meglio rispetto alla prima frazione di gioco e mantenendo più possesso palla, fatica a creare pericoli per la porta difesa da Musso. Nel finale, Dionisi si gioca anche le carte Scamacca e Lopez, al posto di Defrel e Frattesi. Nel finale, però, è l’Atalanta ad andare più vicino al gol. Il subentrato Piccoli sfiora per due volte il 3-1, prima con una bella conclusione respinta da Consigli e poi con un tiro in mischia, parato ancora dall’estremo difensore neroverde.

La gara termina, così, sul punteggio di 2-1 per l’Atalanta e per i neroverdi arriva il terzo ko consecutivo, dopo quelli con Roma e Torino.

Il tabellino:

Atalanta – Sassuolo 2-1

Reti: 3′ Gosens (A), 37′ Zappacosta (A), 44′ Berardi (S).

Atalanta (3-4-2-1): Musso; Toloi. Demiral, Djimsiti; Zappacosta (69′ Maehle), Koopmeiners, De Roon, Gosens (69′ Pezzella); Malinovskyi (62′ Ilicic), Pessina (84′ Pasalic); Zapata (84′ Piccoli). A disposizione: Freuler, Lovato, Miranchuk, Palomino, Rossi, Scalvini, Sportiello. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Ayhan, Ferrari, Kyriakopoulos; Magnanelli (60′ Harroui), Frattesi (82′ Lopez); Berardi, Traorè (67′ Djuricic), Boga (60′ Raspadori); Defrel (82′ Scamacca). A disposizione: Chiriches, Goldaniga, Henrique, Pegolo, Peluso, Rogerio, Toljan. Allenatore: Alessio Dionisi.

Arbitro: Sig. Massa di Imperia. Assistenti: Sig. Valeriani – Sig. Perrotti. Quarto ufficiale: Sig. Marinelli. Var: Sig. Giacomelli – Sig. Meli.

Note: Ammoniti: Ferrari (S), Malinovskyi (A), Pezzella (A), Lopez (S).

Simone Guandalini