Il mondiale 2022 non è ancora iniziato, e puntualmente arrivano le prime polemiche sulle nuove monoposto, in particolare sui “ventolini”, ovvero le carenature presenti sul cerchio. Esse sono prodotte dall’azienda fornitrice, che ha vinto il tender, più precisamente  la BBS. Il problema è nato durante le simulazioni dei pit-stop indoor, che, alcuni team effettuano per mantenere allenati i meccanici. Molti di essi hanno manifestato serie difficoltà nell’ impugnare la ruota, rendendo più lenti i cambi gomme, tenendo anche presente che, le coperture da diciotto pollici sono più pesanti delle attuali da tredici pollici. 

La FIA sostiene, riferendosi al regolamento tecnico che, considerando il ventolino che carena le ruote fa parte della fornitura, deve essere uguale per tutti.  Le squadre sostengono invece che, essendo un accessorio del cerchio, non è un elemento nato dalla fusione del magnesio. Quindi gli ingegneri delle varie scuderie, potrebbero progettarlo in completa autonomia. La F1 è un mondo affascinante, ma al tempo stesso molto complesso, vedremo che vincerà la battaglia tra la FIA e le squadre. 

A cura di Stefano Penner.