Il CEO di Andretti Autosport, Michael Andretti ha spiegato il vero motivo per cui è saltato l’accordo per l’acquisizione del Team Alfa Romeo Sauber: in un primo momento le cause erano legate a una questione finanziaria, e invece, proprio il figlio di “piedone” Mario ha spiegato che è mancata l’intesa sul controllo della squadra di Hinwill.

Il manager italo-americano dichiara quanto segue” C’erano voci secondo l’accordo è fallito a causa di problemi finanziari, questioni di quel tipo. Non potrebbe essere più lontano dalla verità. Non aveva niente a che fare con questo. Ciò che ha fatto saltare l’accordo è il non essere riusciti a trovare un’intesa sul controllo del Team. Avevo sempre detto che se l’accordo non ci avesse soddisfatto, sarebbe saltato tutto. E alla fine non è andata bene. Quindi continueremo a cercare altre opportunità. Purtroppo i piani legati al controllo del Team sono cambiati all’ultimo momento. Per cui abbiamo dovuto fare un passo indietro. Era una cosa che non potevamo accettare.” Andretti continua “Ho sempre detto che avremmo fatto tutto se l’accordo fosse stato vantaggioso per noi. Ma non si è rilevato tale” Andretti ha ammesso che l’intenzione non era solo quella di acquisire la scuderia elvetica, ma di assumerne il controllo: “Fondamentalmente si trattava di quello.”

Michael Andretti ha spiegato di volere espandere il suo gruppo, non solo alla F1, ma anche in altre categorie, ovunque ci siano buone possibilità per primeggiare. ” I nostri occhi rimarranno sempre aperti. Cerchiamo sempre opportunità in Formula 1. Non solo lì, ma anche in altre formule, in altri tipi do corse. Questo è ciò che facciamo. Siamo nel settore delle corse e siamo sempre alla ricerca di buone opportunità per espanderci.”

A cura di Stefano Penner Foto: Wikipedia