Nella giornata di oggi la Ferrari è scesa in pista a Fiorano con il tester Robert Shwartzman al volante della SF71H monoposto del 2018,, questa tipologia test ha come scopo quello di togliere la “ruggine” accumulata durante l’inverno, in modo da far riprendere confidenza al pilota con una monoposto di F1 e anche con il resto della squadra.

In particolare a Shwartzman tali sessioni servono tantissimo, considerando che quest’anno ricoprirà il ruolo di collaudatore del Cavallino, tenendo presente che i test essendo ridotti in poche sessioni annuali; anche svolgere delle prove con una vettura vecchia è estremamente importante, soprattutto per un esordiente. Il russo inoltre andrà in azione anche nella giornata di Venerdì, domani sarà il turno di Carlos Sainz e Giovedì seguirà Charles Leclerc.

di Stefano Penner.

Foto: Twitter.