Inaspettato tonfo al “Pala Panini”. Modena è scesa in campo ieri sera alle ore 20:30 contro Cisterna, sfida valevole per la decima giornata di ritorno di regular season, in attesa di completare il calendario circa le partite slittate causa Covid.

Tra le fila emiliane coach Andrea Giani mette in campo questa formazione partendo dal palleggiatore carioca Bruno, supportato dalle prestazioni dello schiacciatore olandese Nimir Aziz. Ancora per il reparto offensivo il duo inseparabile Ngapeth-Leal. Si prosegue con il delicato ruolo di centrali con protagonisti nel bene, e nel male Stankovic-Mazzone. Chiude l’ex di turno Salvatore Rossini nel ruolo di libero. Subentrano in corso d’opera Sala, Sanguinetti, Van Garderen (ex di turno), Gollini.

Fabio Soli, ex tecnico gialloblu, e coach attuale di Cisterna risponde con questo sestetto, partendo dal veterano regista Michele Baranowicz, che in passato vestì anche la maglia gialloblu. In supporto al palleggiatore italiano lo schiacciatore croato Petar Dirlic. Continuano nel ruolo di schiacciatori l’esperto classe ’94 Stephen Maar, affiancato dall’ex baby attaccante modenese Tommaso Rinaldi. Si prosegue nel ruolo di centrali con protagonisti Zingel, ed un altro esperto ed ex Modena Elia Bossi. Chiude come libero Domenico Cavaccini.

Passiamo ora alla partita: Modena parte bene a inizio gara per merito degli attacchi vincenti di Ngapeth-Nimir-Mazzone, e si arriva velocemente sul 12-10 per merito di un punto al centro di Stankovic. Fabio Soli striglia i suoi, che con Maar e un po’ di imprecisioni emiliane permette a Cisterna di condurre sul parziale di 13-14. Sul finale di set per Modena non bastano gli attacchi di Nimir Aziz, e l’ex di turno Tommaso Rinaldi ne approfitta mettendo a segno il punto finale del primo set 31-33 Latina, 0-1.

Dopo la tanta fatica nel primo set, le incertezze gialloblu continuano ancora nel secondo set e Cisterna conduce in diverse circostanze come sul 7-10, 9-14, e sul 10-18. Non bastano le occasioni create da Aziz-Ngapeth, quando sul finale di set si scatena Tommaso Rinaldi, permettendo agli ospiti di portarsi a casa il set su un terrificante 12-25, tra i mugugni del “Pala Panini”.

Andrea Giani è su tutte le furie, e striglia i suoi ragazzi bravi come spesso e volentieri a rimettersi in gioco. Modena vince il terzo, e il quarto set rispettivamente sul 25-19, e sul 25-17. Tra i protagonisti più assoluti nella rimonta modenese sono sicuramente Nimir Aziz, e Leal.

Si arriva al tie-break, ma Modena è maggiormente stanca rispetto a Cisterna. Nel quinto set non una gran bella pallavolo, tanti errori da ambo le parti, e si arriva al cambio campo con i padroni di casa avanti 8-7. Per Cisterna torna a pungere Stephen Maar, permettendo alla compagine di Fabio Soli di portarsi a casa il set (8-15), e partita con un inaspettato 2-3 per i laziali, che escono vittoriosi dal “Pala Panini”.

Prossimo impegno Modena-Civitanova sabato prossimo alle ore 20:30, gara valevole per il recupero della sesta giornata di ritorno, gara che fu rinviata causa Covid. L’obiettivo rimane quella di trovare la migliore condizione possibile in vista del forcing finale.

Foto add. stampa Modena Volley.