Gialloblu a valanga in quel di Pesaro. Oggi pomeriggio alle ore 17:30 si è giocato Vis Pesaro-Modena allo stadio “Tonino Benelli” di Pesaro, sfida valevole per la trentatreesima giornata del girone B di serie C.

Tra i marchigiani in biancorosso Mr. Banchini schiera un pericoloso 3-4-3, che ha subito molto l’esplosività del reparto offensivo emiliano. Tra i pali della Vis Pesaro Farroni, coperto in maniera non proprio esaltante dalla difesa a tre composta da Piccinini-Gavazzi-Ferrini. Si procede con un classico centrocampo a quattro, con protagonisti nel bene, e nel male Astrologo-Acquadro-Coppola-Lombardi. Nel reparto offensivo tanta difficoltà per il trio Saccani-Tonso-Cannavò.

Tra i gialloblu Mr. Tesser risponde con un perfetto 4-3-2-1, partendo con Gagno tra i pali quasi mai chiamato in causa. Si prosegue con la difesa a quattro composta da Ciofani-Silvestri-Pergreffi-Ponsi. A seguire uno snello, ma efficace centrocampo a tre con protagonista il solito trio Scarsella-Armellino-Gerli. Nel reparto offensivo in conclusione i due trequartisti Mosti-Tremolada dietro alla punta Minesso. Subentrano in corso d’opera Magnino, Duca, Di Paola, Giovannini, Ogunseye.

Sono le ore 17:30, e il direttore di gara Daniele Perenzoni di Rovereto fischia l’inizio delle ostilità al “Tonino Benelli” di Pesaro. La partita parte subito a ritmi elevati con un cartellino giallo per parte. Nel Modena molto propositivo Scarsella in grande spolvero, Modena spinto dai circa cinquecento supporters giunti nelle Marche. La prima rete dell’incontro fa presto ad arrivare, quando al minuto ventisette una splendida giocata di Tremolada serve Minesso abilissimo ad insaccare di testa, trafiggendo la porta di Farroni 0-1 al “Tonino Benelli”.

La Vis Pesaro prova timidamente a pareggiare i conti, ma gli ospiti gestiscono bene, e dopo un minuto di recupero Daniele Perenzoni manda le squadre negli spogliatoi sullo 0-1 Modena.

Terminati i canonici quindici minuti d’intervallo le due squadre scendono in campo per la ripresa. Tra le fila emiliane nessuna sostituzione. Il Modena parte forte, e dopo appena quattro di gioco un infinito Luca Tremolada serve al bacio un pallone per Mosti che approfitta siglando lo 0-2 tra il rammarico della panchina biancorossa.

Il Modena non si accontenta, ed è molto cinico quando al cinquantaquattresimo Mosti si “trasforma” in Luca Tremolada, assistendo al meglio Scarsella: boom boom Modena avanti 0-3, e partita virtualmente chiusa. Nel mentre diverse sostituzioni in casa Vis Pesaro, mentre in gialloblu Mr. Tesser getta nella mischia Magnino, e Duca al posto di Scarsella, e Tremolada.

La partita tende ad addormentarsi, con i biancorossi alla ricerca del goal della bandiera, ma Gagno si fa trovare pronto. Nel Modena qualche scampolo di partita anche per Di Paola, Ogunseye, e Giovannini, senza opportunità di mettersi in luce.

Al termine dei due minuti di recupero Daniele Perenzoni fischia tre volte, 0-3 Modena che allunga sulla Reggiana, che scenderà in campo lunedì nel posticipo (derby) in casa del Cesena al “Manuzzi” per un dualismo che durerà da qui alla fine del campionato giornata, dopo giornata.

Foto sito Modena Calcio.