La Ferrari torna nuovamente ai vertici vincendo la gara, con Charles Leclerc seguito da Carlos Sainz completando di fatto la prima doppietta stagionale. Un risultato frutto di un grande lavoro da parte di tutto lo staff diretto da Mattia Binotto, infatti, già dai test pre- stagionali si vedeva che la Rossa di Maranello aveva un buon potenziale però, nessuno si voleva sbilanciare, ma ora ne abbiamo avuto la conferma.

Charles è stato autore di una bellissima gara tenendo dietro Max Verstappen, agguerritissimo per conquistare la prima vittoria stagionale, instaurando un bellissimo duello con il giovane monegasco che ha saputo reggere benissimo la pressione, pertanto, il campione del mondo della Red Bull lo aveva superato brillantemente in curva 1, il monegasco è riuscito sempre replicare senza problemi gestendo benissimo anche l’usura gomme della sua F1-75. Anche Carlos Sainz ha disputato una bellissima corsa riuscendo a completare al 2° posto approfittando anche del guasto tecnico subito dal pilota olandese della scuderia di Milton Keynes che lo ha costretto al ritiro pochi chilometri dalla fine. A completare il podio a sorpresa troviamo Lewis Hamilton approfittando del problema al collettore della benzina che ha fermato la RB18 di Sergio Perez, in 4° posizione troviamo George Russell al suo debutto con la Mercedes.

Il team di Brackley in questo primo appuntamento ha faticato parecchio nel trovare il giusto ritmo, con evidenti problemi di bilanciamento e di gestione dei pneumatici, ma sicuramente troveranno nelle prossime gare soluzioni alternative per ritornare duellare per la vittoria. Ha fortemente deluso la Mclaren che ha terminato con entrambi di piloti fuori dalla zona punti, in particolare con al 12° posto e Daniel Ricciardo al 14° posto, seguito da Lando Norris al 15° anche l’Aston Martin non è da meno con Lance Stroll che ha concluso al 12° posto e Nico Hulkenberg al 17°. Deludente anche la Williams con il 16° posto di Nicolas Latifi e invece Alexander Albon è riuscito un po’a salvare l’immagine della scuderia terminando in 13° piazza.

Non è stata una Domenica idilliaca per il pilota di punta dell’Alpha Tauri Pierre Gasly, ritirato nelle fasi finali a causa di un guasto alla parte ibrida della power unit Honda, costringendo l’impiego della safety car, mentre il compagno Yuki Tsunoda è riuscito a conquistare punti importanti con l’8° posto. Da evidenziare l’ottimo avvio di stagione dell’Alfa Romeo che grazie alla potenza del motore Super Fast Ferrari è riuscita portare entrambe le macchine in zona punti, con Valtteri Bottas che ha concluso in 6° posizione e il suo compagno di squadra Guanyu Zhou, il quale ha saputo conquistare il suo primo punto mondiale.

Ben figura anche la seconda scuderia motorizzata Ferrari la Haas che è riuscita conquistare un bellissimo 5° posto ad opera di Kevin Magnussen, purtroppo a Mick Schumacher gli è mancato quel qualcosina utile per conquistare la zona punti, sicuramente il tedesco avrà modo di rifarsi la prossima gara in programma a Jeddah.

Per quanto riguarda l’Alpine nonostante il pezzo di pancia che hanno persona nelle prove libere con Esteban Ocon, costretto a sua volta a gareggiare con la vecchia configurazione, riuscendo comunque a conquistare un incoraggiante 7°posto, Fernando Alonso ha terminato in 9° posizione, da notare che lo spagnolo ha avuto difficoltà nel cercare il giusto ritmo di gara con la nuova configurazione delle pance.

Di Stefano Penner

Foto. Scuderia Ferrari Twitter