Nel Gran Premio di Spagna che si correrà questo weekend, la Ferrari per cercare di recuperare il gap perso nei confronti della Red Bull tra Imola e Miami, adotterà delle modifiche sostanziali che interessano la zona delle pance, il fondo, le sospensioni anteriori nella zona del brake duct e i profili alari. Inoltre, ci sarà sulla F1-75 anche un calo di peso, quindi, la monoposto del Cavallino si potrà costatare che è stata sottoposta a una “cura dimagrante”.

Analizziamo le nuove componenti più nel dettaglio: Il nuovo fondo è stato progettato per diminuire il porpoising, fenomeno che fa perdere carico aerodinamico e velocità nei rettifili. in particolare, consiste nell’adozione di un nuovo estrattore più stretto nella zona centrale, con un diverso sfogo dell’aria sul marciapiede, probabilmente con un pattino di metallo notato nei test per lo sviluppo delle pneumatici Pirelli 2023 a Imola. Infatti con questa nuova configurazione, la Ferrari può adottare un set up più vicino al suolo aumentando il carico sotto al marciapiede, senza compromettere l’efficienza aerodinamica.

Per quanto riguarda la pance si presentano con una linea più snella, anche se sarà sempre presente lo scavo nella parte superiore, la sezione sarà decisamente minore per migliorare il drag e diminuire il peso della monoposto. L’ala posteriore ad alto carico si presenta con un nuovo disegno e i tecnici Ferraristi sono impegnati nel adottare migliorie anche nelle sospensioni anteriori specialmente nella zona delle brake duct. In Ferrari devono capire come migliorare il warm-up delle gomme specialmente nelle variazioni climatiche, un difetto grossolano che ha fatto la differenza nelle gare al Santerno e anche Miami.

Ora la Rossa con le nuove soluzioni tecniche, dovrà cercare di aumentare il vantaggio nella classifica a squadre e in quella piloti nei confronti di una Red Bull, fortemente competitiva nelle ultime due gare avendo un aumento di prestazioni che probabilmente nessuno si aspettava.

Di Stefano Penner

Photo: Scuderia Ferrari Twitter.