Sassuolo-Milan quarta giornata di serie A. Si è giocato oggi pomeriggio alle 18:30 al “Mapei” Sassuolo-Milan, l’anticipo della quarta giornata di serie A, con fischietto puntuale del signor. Giovanni Ayroldi di Molfetta, assistito da Tolfo, e Rocca.

Tra i neroverdi Mr. Dionisi ha schierato il seguente 4-3-3, partendo da Andrea Consigli in porta protetto da una difesa a quattro composta da Toljan-Erlic-Ferrari-Rogerio. A centrocampo il trio Frattesi-Lopez-Thorstvedt. Chiudono nel reparto offensivo Berardi-Pinamonti-Kyriakopoulos. Subentrano in corso d’opera Defrel, Harroui, Henrique, Martinez, Marchizza.

Nel Milan invece Mr. Pioli risponde al tecnico neroverde con un 4-2-3-1, partendo dall’estremo difensore Maignan, supportato dalla difesa a quattro composta da Florenzi-Kjaer-Tomori-Hernandez. Davanti alla difesa il duo Pobega-Bennacer. Chiude il reparto offensivo con i tre fantasisti Saelemaekers-Diaz-Leao dietro all’unica punta Giroud.

Passiamo alla partita con il fischietto puntualissimo alle 18:30 del direttore di gara Giovanni Ayroldi. La partita comincia a ritmi elevati, con la difesa neroverde che prova a contenere lo strapotere del reparto offensivo del Milan. I Campioni d’Italia ci prendono gusto, con Leo che si scatena, ma il goal non arriva.

Leao gioca un primo tempo sontuoso, con il supporto dei compagni di reparto Diaz-Giroud e il “Mapei” non dorme sogni affatto tranquilli. Il Sassuolo esce fuori timidamente, fino al minuto ventuno, minuto in cui il greco Kyriakopoulos si procura un preziosissimo calcio di rigore. Dagli undici metri va Domenico Berardi, ma il portierone rossonero Maignan para abilmente, e Pioli/panchina tirano un’enorme sospiro di sollievo.

Nella seconda metà del primo tempo i ritmi calano, Berardi si fa pericoloso, ma la difesa rossonera non si fa trovare impreparata, così come quella neroverde nelle occasioni create dal reparto offensivo ospite. Al termine dei due minuti di recupero Ayroldi manda le squadre negli spogliatoi tra gli applausi del “Mapei”.

Passano i quindici minuti di intervallo, e la partita ricomincia. Il Milan, smanioso del risultato pieno, comincia la ripresa a ritmi elevati ma i due centrali del Sassuolo, Erlic in primis, reggono l’onda d’urto della banda Pioli. Al minuto cinquantuno un brutto colpo in casa neroverde: si fa male Berardi, che esce al posto di Defrel, attendendo accertamenti medici.

Nel Milan ci prova Giroud in un paio di occasioni, ma oggi non sembra la sua giornata. Passano i minuti e i ritmi calano. Mr. Dionisi al sessantanovesimo getta nella mischia il duo Harroui-Henrique al posto di Frattesi-Thorstvedt, con il neo acquisto autore di una prova positiva.

Il tempo scorre velocemente, con Leao che torna sui livelli di inizio gara, ma l’attaccante rossonero oggi è impacciato nel momento del guizzo vincente. Arriviamo velocemente a sei dal novantesimo, e il Sassuolo effettua altri due cambi Kyriakopoulos-Pinamonti al posto di Marchizza-Alvarez.

Al novantesimo il direttore di gara Ayroldi concede ben nove minuti di recupero, ma non succede granchè. La partita termina sullo 0-0. Un grosso rimpianto per il Sassuolo, che comunque ferma una big, e una grande occasione persa dal Milan.

Il Sassuolo si gode il risultato, e la prossima giornata giocherà domenica alle ore 12:30 in casa della Cremonese, sicuramente una sfida più abbordabile di questa contro il Milan cercando però di tornare a casa con i tre punti in tasca.

Foto pagina Twitter Sassuolo Calcio.