Non era banale, non sembrava e non lo è stato. Modena in campo oggi pomeriggio a Monza per la decima di campionato. Sestetto tipo per Andrea Giani con Christenson in regia, Bednorz, Zaytsev e Anderson schiacciatori. Mazzone e Holt al centro, e Rossini libero.

Il Monza di Fabio Soli risponde con Orduna al pareggio, Kurek, Louati e Dzavoronok schiacciatori. Galassi e Yosifov centrali e Goi libero.

Primi due set Modena sul velluto, vinti entrambi da Zaytsev e compagni sul punteggio di 25-15, numeri pesanti. Monza nel terzo set risale la china e prende coraggio, con Beretta in campo, e Kurek-Dzavoronok mattatori, che riaprono da soli la partita, vincendo ai vantaggi 26-24. Per Modena unica sostituzione, quella di Kaliberda. L’esperto schiacciatore tedesco in difficoltà, Bednorz e Zaytsev non bastano, e Monza riapre i conti.

Monza cresce ancora nel quarto set, con Dzavoronok in stato di grazia, che tiene viva la compagine lombarda insieme a Beretta e a Kurek. Modena ritorna sul pezzo con Bednorz-Zaytsev e Mazzone in super serata. Per Anderson e Holt qualche errore di troppo, più il primo che il secondo, molto bene Christenson in regia, e Rossini in difesa. Quarto set termina 25-22 per Modena. Tre punti importanti per dare continuità ai fini della classifica. Domenica prossima si torna al Pala Panini contro Verona, altro avversario complicato da affrontare.

Foto add. stampa Modena Volley.