Brutta prestazione per Modena Volley; dopo la vittoria in Coppa CEV, non è riuscita a replicare il risultato a favore. Troppa Perugia, con uno strepitoso Leon autore di una trentina di punti, ma il collettivo umbro è nettamente superiore a quello modenese.

Andrea Giani con la formazione tipo, Christenson al palleggio, Zaytsev, Bednorz e Anderson schiacciatori, centrali Mazzone e Holt. Rossini libero. Entra solo Pinali dalla panchina.

Perugia risponde con De Cecco, Atanasijevic, Leon, Lanza. Al centro Podrascanin e Russo. Libero Colaci.

Per Modena voto gravemente insufficiente alla squadra, salvo solamente Bednorz e a tratti Anderson, il resto in totale amnesia. Zaytsev imbarazzante, come i centrali Mazzone e Holt. Il primo tanti errori evitabili, soprattutto a servizio, il secondo mai nel vivo del gioco. Brutta prova generale.

Perugia strepitoso, Leon indomabile, Atanasijevic e Lanza strepitosi. De Cecco alti e bassi, ma discreta prova in generale. Podrascanin letale come sempre, bene Colaci e Russo. Qualche cambio per abbassare i ritmi di gioco elevatissimi, serata nel complesso positiva.

Nel conto dei set Modena perde il primo, il terzo e il quarto, rispettivamente 25-21, 25-20 e 25-19. Secondo set vinto dagli emiliani 25-19. Reazione d’orgoglio nel secondo per Modena, trascinata da uno strepitoso Bednorz, in calo poi sul finale, il numero dieci giallo blu unico positivo.

Ora bisogna rimboccarsi le maniche, affrontare il ritorno di Coppa CEV, giovedì al Pala Panini, e terminare al meglio il 2019, in attesa della ripresa dopo la pausa.

Foto add. stampa Modena Volley.