Ci siamo ! Finalmente Zaytsev e compagni tornano in campo dopo la sosta per le nazionali che dovevano completare l’ultima fase di qualificazione per Tokyo. Modena è reduce da un ultima partita horribilis nel 2019, un 3-1 pesantissimo in quel di Padova. Un po’ di riposo e subito al lavoro, questa sera derby contro Piacenza al Pala Panini.

Giani mette in campo Christenson, con Bednorz, Zaytsev e Anderson schiacciatori. Al centro Bossi e Mazzone, libero Rossini. Ingressi di Salsi e Estrada, che hanno avuto poche chance.

Andrea Gardini, tecnico di Piacenza mette in campo una super formazione, che nel secondo set ha messo in seria difficoltà Modena. Al palleggio Cavanna, Nelli, Kooy e Berger in grande serata tutti e tre gli schiacciatori, soprattutto i primi due. Krsmanovic e l’esperto Stankovic al centro Scaderla libero.

Modena vince da tre punti, e dopo Padova è oro, convince nel primo e nel terzo set portati a casa 25-21 e 25-23. Per il Modena serata super, anche se in crescendo di Anderson, Bednorz sempre decisivo, e lo Zar anch’egli al top quando chiamato in causa. Al centro molto bene Mazzone, Bossi altalenante ma timbra il punto della vittoria. Totò Rossini preciso.

Servizio che parla americano con Anderson e Christenson, molto bene anche Bednorz, Piacenza soffre di più in questo fondamentale. Secondo set incredibile, un po’ come era successo ad Atene in Coppa CEV, Modena vince 33-31, tra gli applausi del pubblico, dopo aver annullato diversi set point bianco rossi.

Modena si aggiudica la prima gara dell’anno da tre, ed era fondamentale, domenica si gioca a Sora, per cercare il bis, gara non scontata da affrontare al meglio, il grande volley è tornato !

Foto add. stampa Modena.