Ventitreesima di campionato, Carpi-Padova anticipo di lusso del sabato sera. Fredda serata invernale per un big match equilibrato, che ha regalato parecchie emozioni.

Mr. Riolfo tra voci di mercato e alcuni infortunati ha messo in campo come sempre una formazione molto competitiva. In porta Nobile, protetto da una difesa a quattro composta da Rossoni, Sabotic, Ligi, Sarzi Puttini. Centrocampo invece a tre uomini : Simonetti, Pezzi e Carta. Infine attacco sempre a tre unità, con Saber dietro le punte Cianci, e Biasci. Unico cambio Cianci, un po’ affatico sul finale di gara.

Il Padova anche oggi si è dimostrato avversario tosto, anche se ci si aspettava di più, tanti giocatori di esperienza, uno su tutti Hallfredsson, ma anche Ronaldo, Litteri e tanti altri.

Primo tempo meglio gli ospiti ispirati da un super Ronaldo, che crea subito diverse occasioni, per lui e per i suoi compagni di reparto. Equilibrio dura fino al ventiduesimo, che vede in rete l’ex di turno Kresic, avere la meglio sull’estremo difensore di casa. Il Carpi prende coraggio, tante occasioni, ritmo di gioco intenso e diversi salvataggi importanti di portieri e difensori, degno del big-match da programma !

Il primo tempo termina con il Carpi in svantaggio, ma senza stravolgere troppo la rosa e il gioco, comincia a recuperare terreno creando diverse occasioni con Cianci e Biasci in gran spolvero.

Finale di gara targato Carpi, che acciuffa il pari con un goal alla Del Piero di Biasci, molto propositivo, ma soprattutto decisivo. Sul finale, nei tre di recupero i padroni di casa sfiorano il vantaggio. Il signor. De Santis fischia tre volte, e termina 1-1 il big match, di anticipo serale. Prossimo appuntamento domenica due febbraio Rimini-Carpi per ritrovare il successo.

Foto sito del Carpi.