La stagione in breve; vista l’inevitabile sosta circa i fatti attuali riguardanti gli enormi problemi di salute di tutto il mondo, anche la pallavolo, come gli altri sport si è fermata. Modena aspetta, provando a riposarsi, in vista di una difficoltosa ripresa, ma la cosa non sarà semplice, per usare un’eufemismo. Inoltre per l’estate 2020 erano previste le Olimpiadi in Giappone anch’esse grosso un punto interrogativo.

Parliamo un po’ del campionato in sintesi. A inizio stagione forte entusiasmo dalle parti del Pala Panini con i tre americani Christenson, Anderson e Holt, super stars della pallavolo made in USA. Squadra molto competitiva sulla carta, e anche sul campo con Andrea Giani coach. Confermati Zaytsev e Bednorz, così come Pinali e Kaliberda riserve. Estrada Mazorra piacevole novità, baby talento cubano, spesso chiamato in causa da Andrea Giani, subito beniamino del Pala Panini. Rossini confermato al centro con Iannelli sua riserva. Salsi secondo alzatore, e diversi giovani della “cantera” giallo blu cercando di imparare tanto dai più esperti. Al centro oltre a Holt a turno Mazzone-Bossi.

La stagione inizia con la Supercoppa italiana, e la vittoria di Modena in semifinale contro la Lube, che però viene sconfitta in finale al tie-break contro il Perugia.

Anche in campionato inizio straordinario con un bel filotto di vittorie, filotto stoppato alla sesta giornata, da Civitanova. Modena si rimbocca le maniche e torna a vincere a Milano, in casa contro Trento, e a Monza da tre punti. Passo falso inaspettato l’otto dicembre in casa con Verona, e la giornata successiva ancora una sconfitta a Perugia.

Prima della sosta natalizia pesantissima sconfitta di gioco e atteggiamento, con un sonoro 3-1 a favore di Padova. Zaytsev e compagni rialzano subito la testa con un paio di vittorie. Un altra data importante il cinque febbraio, che vede luogo un vittoria casilinga per 3-0 contro la Lube, estasi giallo blu.

Ancora vittorie con Milano e a Trento, la seconda il sedici di febbraio, da tre punti in ottica Final Four di Coppa Italia, spettacolo garantito ! La Coppa Italia si gioca a Bologna, e vede nella prima semifinale la sfida Civitanova-Trento, vinta in rimonta dai marchigiani 3-2. Seconda semifinale in prima serata è ancora Perugia-Modena, Leon e compagni vincono ancora senza limiti 3-0 e vola in finale. La Lube continua a giocare una pallavolo di un altro pianeta, 3-2 contro gli umbri, e trofeo in cascina.

Modena presente anche in Coppa CEV, ampio turn-over e spazio un po’ a tutti, affrontando Olympiakos, Ostrava e Ajaccio, quest’ultima senza giocare il ritorno. Prossimo ? Avversario ? Galatasaray ? Tanti punti interrogativi per un finale di stagione che può non concludersi.

Foto add. stampa Modena.