Partiti i play off, competizione che il Modena non gioca per ovvi motivi. La dirigenza gialloblu si sta muovendo per formare in breve tempo una squadra competitiva.

Partiamo dai portieri, con Narciso, l’esperto estremo difensore del Modena, che ha rinnovato di un altro in attesa delle decisioni dei due compagni di reparto.

In difesa Zaro è in partenza, ma non si sa ancora la destinazione, invece Ingegneri e Cargnelutti hanno rinnovato fino al 2022. Il secondo dal futuro promettente. Anche Varutti e Stefanelli in gialloblu fino al 2021. Mattioli da valutare, potrebbe lasciare per sfoltire la rosa.

A centrocampo si punta forte su Rabiu e Muroni, dei quali Muroni è un pupillo del mr. gialloblu. Da valutare Davì e Laurenti, più attempati e in scadenza, mentre De Grazia confermato un altro anno. Graditi inoltre i ritorni dopo un anno di Duca e Messori, titolarissimi in serie D. Anche Bearzotti in scadenza 2021.

Per l’attacco infine ci potrà essere un via-vai di giocatori, a parte Sodinha e Ferrario, intoccabili. Tulissi è un nome pesante, potrebbe lasciare per sistemare il reparto ammortizzando le spese. Spaviero, giovane in prospettiva può rimanere, oppure cercare minutaggio altrove e tornare alla base tra un anno. In dubbio uno tra Spagnoli e Rossetti. Si cerca un attaccante esperto, sulla falsa riga di Sansovini ai tempi della serie D.

Società indaffarata, quindi per costruire una squadra competitiva, senza troppe aspettative, badando alle spese visto il momento complicato. Da designare infine il via della stagione, e l’eventuale ritiro di Fanano, probabilmente a porte chiuse.

NON VEDIAMO L’ORA DI RIVEDERE I CANARINI ALLO STADIO, CON ANCHE IL NOSTRO FEDELISSIMO PUBBLICO.

Foto Wikipedia.