Carpi, le prime parole di Andrea Ferretti

E’ tempo di presentazioni in casa Carpi; nella giornata di ieri è stato presentato ai media locali Andrea Ferretti. Il bomber tanto atteso è arrivato, esperienza incredibile, per fare insieme a Gozzi da chioccia a un gruppo molto giovane, e allo stesso tempo ambizioso.

Subito disponibile nella prima gara contro l’Arezzo Andrea, è entrato alla mezz’ora del secondo tempo, andando a segno dopo meno di quindici minuti giocati nel finale di gara, per il 4-1 definitivo. Subito feeling con mr. Pochesci e compagni, ma soprattutto letale. Sarà lui il bomber che porterà il Carpi verso la promozione? In attesa di verificare, senza fretta, se arriverà qualche altro svincolato, il club biancorosso si riporta nelle zone alte della classifica e si gode il buon inizio di campionato.

Ecco le sue dichiarazioni, riportate dal sito ufficiale del Carpi.

“Ho avuto tante offerte ma il mio pensiero è sempre solo stato quello di tornare a Carpi. Devo ringraziare la società ed il mister per aver pensato a me ed avermi dato la possibilità di tornare in una piazza che amo e che ha un valore particolare per me”.

IL RUOLO 

“Ho sentito l’intervista del mister che ha detto nel post Carpi vs Arezzo di voler giocare presto con tutte noi quattro punte in campo contemporaneamente. Non mi stupisce, siamo agli ordini di un tecnico bravo e preparato che ama divertirsi e far divertire attraverso il calcio. Mi sono ritrovato in un reparto ricchissimo di qualità: Giovannini e Biasci sono due seconde punte piene di colpi imprevedibili e letali. Carletti è potenza pura: anche domenica, appena entrato, ha spaccato il match con due assist perfetti. Io sono a disposizione, non pretendo nulla e garantisco il massimo impegno”.

L’APPROCCIO CON IL NUOVO GRUPPO

“Gozzi e io siamo le “chiocce” di un gruppo giovane e talentuoso composto da tanti giocatori pieni di voglia di emergere. La giornata si vive con spensieratezza e con umore alto. Questa prima settimana di lavoro è letteralmente volata via”.

IL GOL ALL’ESORDIO 

“E’ stata una bellissima emozione. Non me lo aspettavo ma, non appena ho visto la porta, non ci ho pensato due volte a tentare la conclusione. Non sono ancora al meglio ma sono a disposizione del mister e della squadra. Posso solo garantire, al momento, di mettermi al lavoro duramente per cercare di raggiungere il prima possibile il livello atletico dei miei compagni”.

Fonti e foto sito Carpi.

Autore: Giovanni Saguatti

Sono Giovanni Saguatti, giornalista pubblicista dal 19/02/2019 : il meglio deve ancora venire !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...