Non era banale e non lo è stato; Modena è sceso in campo oggi pomeriggio alle 18:00 in casa di Padova, riuscendo ad ottenere un buon gioco, ma soprattutto continuità nel risultato.

Jacopo Cuttini, coach di Padova ha schierato la seguente formazione: Shoji al palleggio, supportato da Stern. Volpato e Vitelli, al centro, e chiude il reparto attaccanti il duo Bottolo-Wlodarczyk. Danani libero.

Andrea Giani ha schierato la formazione tipo con Christenson in regia affiancato da Petric. Al centro Stankovic e Mazzone. Chiudono il reparto offensivo Karlitzek e Vettori, libero Grebennikov. Entrano in corso d’opera Iannelli, Bossi, Estrada e Porro.

Modena comincia bene la gara, molto equilibrata, ne approfitta verso la metà/fine set con due vantaggi parziali 14-17, 15-18, che vedrà poi Modena vincere il set 17-25. Tra i padroni di casa Bottolo è in gran serata, insieme al compagno di reparto Wlodarczyk. Anche Stern si fa sentire ma troppo tardi. Modena si porta a casa anche il secondo set con il risultato di 23-25 con Christenson-Petric in gran spolvero, ma il mattatore è Vettori, anche se non è ancora al top della condizione. Karlitzek in leggero calo, ma mettendoci sempre il massimo impegno.

Nel terzo set Modena è un po’ sciupona: si gioca punto-punto fino a un muro su Petric che vede Padova avanti 18-13, difficoltà gialloblu. Situazione analoga sul 14-19, Modena fa un po di turn over inevitabile e Padova si aggiudica il set 25-21.

Andrea Giani scuote i suoi, e rispondono all’appello vincendo senza troppi problemi il terzo set 18-25, gioco, partita vittoria e tre punti in classifica per continuare un momento più che positivo.

Foto add. stampa Modena Volley.