Con una partita di grande sofferenza, decisa da un rigore di Berardi all’8′, il Sassuolo, in dieci per tutta la ripresa per l’espulsione di Haraslin, batte 1-0 il Benevento e si porta, momentaneamente, al secondo posto in classifica, a quota 22 punti, alle spalle del Milan capolista.

Nella nebbia che avvolge il Mapei Stadium, il primo tempo tra Sassuolo e Benevento, preceduto dal minuto di silenzio in memoria di Paolo Rossi, scomparso nei giorni scorsi, è avaro di emozioni. De Zerbi, ancora orfano di Caputo, conferma il consueto 4-2-3-1, con Djuricic che gioca da falso nueve, supportato da Berardi, Lopez e Haraslin. Solo panchina per Boga. Il Benevento di Pippo Inzaghi risponde con un 4-3-2-1, in cui i trequartisti Ionita e Caprari giocano alle spalle dell’unica punta Lapadula. Succede tutto nei primi minuti: al 6′, Lapadula manda alto di testa da buona posizione. Due minuti più tardi, Lopez crossa dalla sinistra e Tuia devia il pallone con un braccio. Per l’arbitro Sozza è rigore e dal dischetto Berardi è freddo e spiazza Montipò, firmando l’1-0. Nei restanti 38 minuti della prima frazione, il Sassuolo evidenzia diverse difficoltà in fase di costruzione e subisce la pressione del Benevento, che, con, in particolare con Caprari, crea apprensione alla difesa neroverde. L’occasione più clamorosa per gli ospiti arriva al 36′, quando Lapadula, da pochi passi, manda a lato un cross da calcio d’angolo spizzato da Improta.

Anche nella ripresa, i primi minuti sono decisivi: al 49′, infatti, Haraslin colpisce con un pestone la caviglia di Letizia. L’arbitro Sozza inizialmente lo ammonisce, ma poi viene richiamato al Var dal collega Pairetto e cambia la propria decisione, estraendo il cartellino rosso. In dieci per tutto il secondo tempo, il Sassuolo va in difficoltà. De Zerbi opera tre cambi al 56′, inserendo Ayhan, Boga e Raspadori per Toljan, Djuricic e Lopez, ma tra il 62′ e il 63′, il Benevento va due volte vicino al pareggio. Prima, Insigne calcia al volo di sinistro, impegnando Consigli, poi lo stesso portiere neroverde salva in tuffo su una conclusione dal limite di Caprari. Nel finale, è un vero e proprio assedio da parte degli ospiti: il Benevento sfiora nuovamente l’1-1 all’86’, quando Iago Falque calcia a giro e centra la traversa. Il Sassuolo riesce, però, a difendere l’1-0 e si porta momentaneamente al secondo posto in classifica.

Il tabellino:

Sassuolo-Benevento 1-0

Reti: 8′ rig. Berardi

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan (56′ Ayhan), Marlon, Ferrari, Kyriakopoulos (83′ Rogerio); Bourabia, Locatelli; Berardi (86′ Muldur), Lopez (56′ Boga), Haraslin; Djuricic (56′ Raspadori). A disposizione: Pegolo, Magnanelli, Peluso, Obiang, Traore, Oddei, Schiappacasse. Allenatore: Roberto De Zerbi.

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Tuia, Glik, Barba (76′ Sau); Hetemaj (46′ Insigne), Schiattarella, Improta; Ionita (57′ Dabo), Caprari (79′ Iago Falque); Lapadula. A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Del Pinto, Basit, Tello, Foulon, Di Serio, Pastina. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Arbitro: Sig. Sozza di Seregno. Assistenti: Sig. Longo-Sig. Palermo. Quarto ufficiale: Sig. Fabbri. VAR: Sig. Pairetto-Sig. Di Vuolo.

Note: Ammoniti: Hetemaj (B), Ionita (B), Berardi (S), Barba (B), Ayhan (S), Dabo (B). Espulso Haraslin (S) al 49′.

Simone Guandalini