Modena-Verona 3-1, tre punti sotto l’albero per Christenson e compagni

Il peggio sembra ormai passato. Dopo il ritorno alla vittoria contro Ravenna in campionato, e la tripla in tre giorni di Roeselare in Champions Modena continua il momento positivo, vincendo anche il recupero della decima di andata sul risultato finale di 3-1 contro Verona.

L’ex coach di Verona Andrea Giani mette in campo la formazione tipo, Christenson in regia in grande spolvero dal servizio, supportato da un preciso Petric. Al centro un super Mazzone in crescendo, insieme a Stankovic che fa il solito compitino. Buona prova per Lavia e Vettori in attacco, molto bene anche Grebennikov. Subentrano Karlitzek che fatica in questo periodo, Rinaldi e Estrada, con il terzo di questi che da sempre brio e freschezza alla causa.

Il Verona dell’ex Stoytchev risponde a sua volta con Spirito in palleggio insieme a Kaziyski, che fa ancora la differenza. Per il numero uno veronese punti su punti, soprattutto nel secondo set, vinto da Verona ai vantaggi sul punteggio finale 30-28. Completano la formazione nel ruolo di centrale Aguenier e Caneschi. Come attaccanti Jaeschke e Asparuhov. Infine Bonami libero.

Modena porta a casa primo e quarto set sul 25-19 con decisione, sfruttando al meglio le occasioni a disposizione. Vittoria anche nel terzo con diversi ace vincenti di Christenson, che insieme agli attaccanti chiuderanno sul 25-23.

Modena ha terminato con oggi i tre recuperi a “lunga durata”, ma manca ancora la sfida contro Milano. Domenica ventisette si torna al Pala Panini per l’attesissimo Modena-Trento, che promette spettacolo, nonostante il Pala Panini desolatamente vuoto.

Fonti e foto add. stampa Modena.

Autore: Giovanni Saguatti

Sono Giovanni Saguatti, giornalista pubblicista dal 19/02/2019 : il meglio deve ancora venire !