Padova-Modena 0-1, le pagelle gialloblu

Modena (4-3-1-2) 7

Gagno 6: chiamato in causa pochissime volte, sicuro nelle uscite e sulla punizione di Curcio in avvio di ripresa

Bearzotti 6: si vede poco in fase offensiva, dietro gestisce con tranquillità Bifulco che opera sulla sua corsia (86′ Milesi s.v.).

Zaro 7: comanda la retroguardia, che chiude ancora il match a rete inviolata.

Pergreffi 6,5: sembra essersi inserito alla perfezione nei meccanismi della difesa canarina.

Mignanelli 6: più attento del solito in fase difensiva, si vede poco in avanti.

Muroni 6,5: alla consueta sostanza aggiunge l’assist per la rete decisiva di Spagnoli con un preciso lancio in profondità.

Gerli 6,5: svolge al meglio il consueto ruolo di regista in mezzo al campo.

Castiglia 6: torna a Padova da ex e gioca una partita di grande sostanza a cui non aggiunge, però, la consueta qualità (77′ Davì s.v.).

Tulissi 6: fatica a trovare la posizione tra le linee, ben marcato dalla difesa del Padova (86′ Prezioso s.v.).

Spagnoli 7: trova il quarto gol in campionato, il più importante, sfruttando un lancio in profondità di Muroni per segnare il gol decisivo per portare il Modena in vetta (86′ Costantino s.v.).

Monachello 6: in fiducia dopo i gol delle ultime gare, contro il Padova non ha occasioni per lasciare il segno (70′ Scappini 6: dà una mano a tenere in avanti qualche pallone e in fase difensiva).

Allenatore: Mignani 7: indovina la formazione preferendo Spagnoli, match winner a Scappini. Il suo Modena aggancia Padova e Sudtirol in vetta alla classifica prima della pausa natalizia.

Simone Guandalini

Foto: modenacalcio.com