Con un successo di misura sul campo del Padova (0-1), i canarini di mister Mignani agganciano i veneti e il Sudtirol in vetta alla classifica, in vista della sosta natalizia. A decidere la gara, una rete di Spagnoli negli ultimi minuti del primo tempo (43′).

Allo Stadio Euganeo di Padova va in scena lo scontro diretto per le prime posizioni del Girone B di Serie C, tra i padroni di casa e il Modena. Per la gara contro la formazione biancoscudata, il tecnico dei canarini Mignani conferma il consueto 4-3-1-2, in cui la coppia d’attacco è composta da Spagnoli e Monachello. Dietro di loro, sulla trequarti, agisce Tulissi, mentre a centrocampo il regista Gerli è affiancato dagli interni Muroni e Castiglia. Dietro, Mignanelli e Bearzotti presidiano le fasce, mentre Pergreffi affianca Zaro al centro, a protezione di Gagno. Il Padova di Mandorlini risponde con un 4-3-3, in cui il tridente è composto dagli esterni Jelenic e Bifulco e dall’unica punta Jefferson

Come prevedibile, a causa della tensione che blocca le due squadre, data l’importanza del match, il primo tempo è avaro di emozioni da gol. Le due squadre sono molto nervose e ciò è reso evidente dai ben cinque ammoniti complessivi nella prima frazione di gioco (tre tra le fila dei canarini e due tra quelle dei biancoscudati). Quando sembra che il primo tempo sia ormai avviato verso lo 0-0, al 43′ arriva l’episodio che dà la svolta al match: su lancio in profondità di Muroni, Spagnoli si invola verso la porta e beffa Vannucchi con un delizioso pallonetto che si infila in rete. Per il numero 11 canarino è il quarto gol in campionato.

In avvio di ripresa, il Padova, anche grazie ad un doppio cambio nell’intervallo, è più aggressivo e prova a spingere alla ricerca del pareggio. Al 50′, l’occasione più clamorosa per i veneti: Curcio ci prova direttamente da calcio di punizione dal limite, ma Gagno è bravo a distendersi e a deviare in corner. Dopo un inizio di secondo tempo piuttosto timido, col passare dei minuti il Modena cresce e prende fiducia: al 64′, ci prova Tulissi dalla distanza, ma la palla termina abbondantemente fuori. Dopo l’ora di gioco, Mignani inserisce forze fresche: prima, entra Scappini per Monachello, poi Davì per Castiglia. All’85’, altro brivido per i canarini: Saber crossa per il neoentrato Paponi, che di testa colpisce la traversa. E’ l’ultima occasione della partita, nonostante il forcing finale dei padroni di casa, che Mignani prova a contrastare inserendo anche Prezioso, Costantino e Milesi al posto di Tulissi, Spagnoli e Bearzotti.

Il Modena conquista, così, un successo prezioso nello scontro diretto e aggancia Sudtirol e Padova in vetta alla classifica prima della pausa natalizia.

Il tabellino:

Padova-Modena 0-1

Reti: 43′ Spagnoli.

Padova (4-3-3): Vannucchi; Germano (34′ Fazzi), Andelkovic, Pelagatti, Curcio; Della Latta (77′ Buglio), Ronaldo, Hallfredsson (46′ Saber); Jelenic, Jefferson (46′ Santini), Bifulco (77′ Paponi). A disposizione: Merelli, Valentini, Vasic, Kresic, Mandorlini, Beretta, Soleri. Allenatore: Andrea Mandorlini.

Modena (4-3-1-2): Gagno; Bearzotti (86′ Milesi), Zaro, Pergreffi, Mignanelli; Muroni, Gerli, Castiglia (77′ Davì); Tulissi (86′ Prezioso); Monachello (70′ Scappini), Spagnoli (86′ Costantino). A disposizione: Narciso, Gobbi, Ingegneri, Stefanelli, Laurenti, Sodinha, Abiuso. Allenatore: Michele Mignani.

Arbitro: Sig. Miele di Nola. Assistenti: Sig. Piedipalumbo-Sig. Nasti. Quarto ufficiale: Sig. Di Graci.

Note: Ammoniti: Zaro (M), Monachello (M), Muroni (M), Della Latta (P), Jelenic (P), Castiglia (M), Fazzi (P), Tulissi (M).

Simone Guandalini

Foto: modenacalcio.com