Sassuolo (4-2-3-1) 5,5

Pegolo 6: incolpevole nei due gol della Spal, non è chiamato ad altri interventi di rilievo

Muldur 6: bene nel primo tempo, ma nella ripresa i due gol della Spal arrivano dalla corsia di destra del Sassuolo. Colpisce un palo sullo 0-2.

Marlon 6: comanda la difesa neroverde con grande personalità. Non perfetto in occasione della rete di Missiroli.

Peluso 6: molto sicuro nella prima frazione di gioco, più in difficoltà, come il resto della squadra, nella ripresa.

Rogerio 6: nel primo tempo spinge tanto e si sovrappone spesso a Boga; nella ripresa è colpevole, anche se forse subisce fallo, sul gol di Dickmann (85′ Kyriakopoulos s.v.).

Obiang 5,5: utile in fase di interdizione, ma troppo impreciso in quella di possesso

Lopez 5,5: mai nel vivo dell’azione, non riesce a svolgere al meglio il ruolo di regia che gli chiede de Zerbi (68′ Ayhan 5,5: schierato nel nuovo ruolo davanti alla difesa, fatica a trovare la posizione).

Oddei 6: da apprezzare l’impegno e il coraggio con cui spesso tenta la giocata, ma su entrambi i gol della Spal si fa saltare sulla fascia dagli autori degli assist Seck e D’Alessandro (68′ Haraslin 5,5: non entra bene in partita, non riuscendo a cambiare il match).

Djuricic 5: colpisce un palo nel primo tempo, ma poi si fa espellere al 47′ per un brutto intervento su Sernicola, lasciando in 10 i suoi per tutta la ripresa. E’ l’episodio che cambia la partita.

Boga 6: si vede poco e non riesce a incidere con le sue progressioni in velocità. Sostituito all’intervallo (46′ Schiappacasse 5,5: entra poco prima che il Sassuolo rimanga in dieci. Si perde nelle difficoltà dei neroverdi nella ripresa).

Raspadori 6: pochi palloni giocabili, ma riesce comunque a mettersi in evidenza con una bella conclusione sul finire del primo tempo.

Allenatore: Roberto De Zerbi 6: opta per un turnover massiccio, ma i suoi, dopo un buon primo tempo, soffrono troppo in seguito all’espulsione di Djuricic.

Simone Guandalini