Un gol in avvio di ripresa condanna il Modena, che saluta momentaneamente la vetta. Al “Braglia”, nel match valido per la 19^puntata del campionato di Serie C girone B, i Gialli cedono il passo alla Virtus Verona: a decidere è il gol di Pellacani, arrivato dopo 56’ di gioco.

4-3-1-2 ormai certezza per mister Mignani: tra i pali c’è Gagno, in difesa Bearzotti e Mignanelli giocano sulle fasce, con Zaro e Pergreffi a comporre la coppia centrale; in mediana Corradi, Muroni e Prezioso, con Tulissi alle spalle dei due attaccanti Spagnoli e Scappini. Parte bene il Modena, che già al 2’ si fa vedere dalle parti di Giacomel, con Mignanelli che prova la conclusione ravvicinata, scaldando i guanti dell’estremo difensore ospite. Minuto 7, clamorosa doppia occasione per i Gialli: traversone dalla destra, Scappini prova la girata ma coglie il palo, poi Bearzotti è il più lesto a ribadire a rete, ma trova la grande respinta di Giacomel, che si rifugia in corner. La prima occasione per gli ospiti arriva al 12’, con Mazzolo che riceve sulla destra dell’area e calcia un diagonale che sfiora di pochissimo il palo alla destra di Gagno. Al quarto d’ora, ancora Virtus pericolosa, con Arma che devia la conclusione di un compagno, mandando la sfera sul fondo. La partita resta vivace, ma le occasioni scarseggiano fino alla mezz’ora, quando Spagnoli prova il colpo di testa su traversone di Mignanelli, mandando la sfera a lato non di molto. Al 37’ Danti prova la conclusione su calcio di punizione dal vertice sinistro dell’area, Gagno si salva in qualche modo, prima respingendo e poi subendo fallo. Nel finale di frazione non accade altro, si va a riposo sullo 0-0.

In avvio di ripresa, il Modena prova a spingere da subito: al 51’ Corradi riceve un buon pallone in area ma perde l’attimo per calciare e va a terra, protestando per un penalty che il direttore di gara non concede. Minuto 56, la Virtus Verona passa in vantaggio: Danti riceve sulla destra e prova un traversone sul primo palo, su cui si avventa Pellacani, che manda alle spalle di Gagno. Al 64’, primi cambi per mister Mignani, che inserisce Sodinha, match-winner della sfida con il Legnago, e Costantino, per Tulissi e Spagnoli. I Gialli provano l’assedio nella metà campo ospite, che al 67’ si concretizza in una conclusione di Corradi deviata da un difensore tra le braccia di Giacomel. Qualche istante più tardi, bella azione del Modena, Scappini libera con un tacco Corradi che, forse troppo generoso, serve Costantino, la cui conclusione è debole e centrale. Ancora un cambio per Mignani al 70’, con Ingegneri che rileva Prezioso. Succede di tutto al 75’: punizione potente di Sodinha, Giacomel respinge come può, dopo un batti e ribatti in area la palla arriva a Costantino, che di testa piazza nell’angolino, trovando il miracolo del portiere ospite, con la difesa che riesce ad allontanare dopo qualche difficoltà. All’82’ ancora Costantino, che controlla in area e prova a girarsi, ma non trova potenza e precisione per impensierire Giacomel. Minuto 89, ci prova nuovamente il Modena, con Scappini che tenta la deviazione aerea, mandando la palla alta di molto.  

TABELLINO

MODENA: (4-3-1-2) Gagno; Bearzotti, Zaro, Pergreffi, Mignanelli; Muroni, Prezioso (dal 70’ Ingegneri), Corradi; Tulissi (dal 64’ Sodinha); Spagnoli (dal 64’ Costantino), Scappini. A disp.: Narciso, Aimi, Gobbi, De Santis, Gerli, Mattioli, Davì, Vaccari, Monachello. All.: Mignani.

VIRTUS VERONA: (4-3-1-2) Giacomel; Mazzolo (dal 65’ Pessot), Visentin, Pellacani (dal 65’ Manfrin), Daffara; Bentivoglio, Lonardi (dal 78’ Delcarro), Cazzola; Danti (dal 78’ Danieli); Marcandella (dal 70’ Pittarello), Arma. A disp.: Chiesa, Sibi, De Rigo, Manconi, Carlevaris, Bridi, Zecchinato. All.: Fresco.

Arbitro: sig. Gino Garofalo di Torre del Greco.

Assistenti arbitrali: Marco Croce di Nocera Inferiore e Ciro Di Maio di Molfetta.

4^ufficiale: sig. Simone Taricone di Perugia.

MARCATORI: 56’ Pellacani (V).

AMMONITI: Corradi, Zaro, Prezioso, Costantino, Sodinha (M); Visentin, Cazzola, Manfrin (V). – ANGOLI: 4-1 per la Virtus Verona. – RECUPERI: 1’ p.t.; 5’ s.t..

(fonte foto: Modena F.C. 2018 – modenacalcio.com) .

Salvatore Fratello