Sassuolo (3-4-3) 6

Consigli 6: incolpevole sul gol di Kucka, bravo nella ripresa a respingere una conclusione di Grassi.

Ayhan 5,5: prima centrale nella difesa a tre, poi davanti alla difesa, fatica a trovare la giusta posizione e soffre le azioni offensive del Parma.

Chirches 5: subito ammonito per un fallo su Kucka, perde completamente lo slovacco in occasione del gol dell’1-0.

Ferrari 6,5: non perfetto in fase di impostazione, soffre come tutta la difesa neroverde nel primo tempo. Decisivo, però, nel procurarsi il rigore, poi trasformato da Djuricic, all’ultimo minuto.

Toljan 5,5: dal suo lato nasce l’azione dell’1-0 con la discesa e il cross di Pezzella, sostituito nell’intervallo (46′ Muldur 6: meglio di Toljan in fase difensiva, ma si fa vedere poco in avanti).

Magnanelli 5,5: dovrebbe sostituire Locatelli in fase di regia, ma fatica a svolgere quel compito (59′ Djuricic 6,5: prova a dare la scossa al Sassuolo, freddo nel trasformare il rigore dell’1-1 al 94′).

Lopez 6: bene nel primo tempo, quando manda in porta Caputo, che però è in fuorigioco, cala nella ripresa.

Kyriakopoulos 6,5: il migliore tra le fila dei neroverdi, colpisce un palo nella prima frazione. Bene sia in fase difensiva che in quella offensiva (71′ Rogerio 5,5: ammonito appena entrato, non riesce a portare la freschezza che De vZerbi gli chiedeva).

Defrel 6: tanto impegno e qualche buono spunto in avanti, ma non è concreto in fase di conclusione.

Caputo 6: nel primo tempo si vede annullare un gol per fuorigioco, cala molto nella ripresa (71′ Haraslin 6: entra bene in campo e dà una mano nell’assalto finale).

Traorè 6: bene nel primo tempo, quando con qualche giocata mette in difficoltà la difesa ospite, meno brillantye nella ripresa (86′ Raspadori s.v.).

Allenatore: De Zerbi 6: la difesa a tre proposta all’inizio per sopperire alle assenze di Berardi, Boga e Locatelli non dà i suoi frutti. Meglio nella ripresa, quando si torna al 4-2-3-1 con l’ingresso decisivo di Djuricic.

Simone Guandalini

Foto: sassuolocalcio.it