Sassuolo, pareggio all’ultimo respiro nel derby emiliano contro il Parma (1-1)

Il Sassuolo trova il pareggio all’ultimo istante, grazie ad un rigore di Djuricic nel derby emiliano contro il Parma, passato in vantaggio nel primo tempo con un gol di Kucka. I neroverdi salgono così a quota 30 punti in classifica, in vista della gara sul campo della Lazio della prossima giornata.

Per il derby emiliano contro il Parma, De Zerbi, che deve rinunciare a Boga, Berardi e Locatelli, rivoluziona la sua squadra, optando per un 3-4-3, in cui, davanti a Consigli giocano Ayhan, Chiriches e Ferrari, sulle corsie laterali Toljan e Kyriakopoulos, in mezzo al campo Magnanelli e Lopez e in avanti Traorè, Caputo e Defrel. Il Parma di D’Aversa risponde con un 4-3-3, in cui il tridente è composto dagli esterni Kucka e Gervinho e dall’unica punta Cornelius.

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia è il Sassuolo a partire meglio, sorprendendo il Parma con le novità di formazione. Al 10′, su cross dalla destra di Toljan, Kyriakopoulos di prima centra il palo alla sinistra di Sepe, sfiorando l’1-0. Due minuti più tardi, è Caputo a calciare in porta, trovando la risposta del numero uno ospite. Nel mezzo, Magnanelli rischia tantissimo nella propria area, con un retropassaggio da brividi a Consigli, che evita in qualche modo l’autorete. Al 21′, Caputo si vede annullare un gol per un fuorigioco di pochi centimetri su palla filtrante di Lopez, e da quel momento il Sassuolo non riesce più a rendersi pericoloso e il Parma comincia ad avanzare il proprio baricentro. Al 37′, alla prima vera occasione da gol, gli ospiti passano in vantaggio: Kucka sfrutta un cross dalla sinistra di Pezzella per anticipare Chiriches e battere di testa Consigli per la rete dell’1-0.

Nella ripresa, De Zerbi inserisce subito Muldur al posto di Toljan sulla corsia di destra e il Sassuolo entra in campo più convinto, alla ricerca del gol del pareggio. Al 57′, è Defrel a sfiorare l’1-1 con una bella conclusione su cross di Ferrari, deviata in corner da Sepe. Due minuti più tardi, il tecnico neroverde si gioca anche la carta Djuricic, con l’ingresso del quale al posto di Magnanelli il Sassuolo torna al consueto 4-2-3-1, con Ayhan che si alza sulla linea dei centrocampisti. Al 64′, è proprio il turco a tentare la rovesciata su corner, ma la palla termina alta sulla traversa. Un minuto più tardi si rivede in avanti il Parma: Gervinho se ne va in velocità e mette in mezzo per Kucka, che da ottima posizione spara alto. Al 71′, nel Sassuolo dentro anche Rogerio e Haraslin per Kyriakopoulos e Caputo, ma al 79′ è il Parma a sfiorare il 2-0 con una conclusione dal limite di Grassi respinta da Consigli. Il Sassuolo prova a spingersi in avanti, ma il Parma prova a punirlo in contropiede: all’82’, Gervinho rientra sul destro, ma calcia alto da buona posizione. All’86’, De Zerbi si gioca anche la carta Raspadori per Traorè e proprio all’ultimo dei quattro minuti di recupero il Sassuolo trova l’1-1 grazie ad un rigore per fallo di Busi su Ferrari, trasformato con freddezza da Djuricic.

Il tabellino:

Sassuolo-Parma 1-1

Reti: 37′ Kucka (P), 94′ rig. Djuricic (S).

Sassuolo (3-4-3): Consigli; Ayhan, Chiriches, Ferrari; Toljan (46′ Muldur), Magnanelli (59′ Djuricic), Lopez Kyriakopoulos (71′ Rogerio); Defrel, Caputo (71′ Haraslin), Traorè (86′ Raspadori). A disposizione: Pegolo, Turati, Marlon, Peluso, Karamoko, Oddei, Mercati. Allenatore: Roberto De Zerbi.

Parma (4-3-3): Sepe; Busi, Dierckx, Iacoponi, Pezzella (74′ Ricci); Grassi (86′ Sohm), Brugman (86′ Cyprien), Kurtic; Kucka, Cornelius, Gervinho. A disposizione: Colombi, Dezi, Artistico, Mihaila, Brunetta, Traorè, Camara, Radu, Sprocati. Allenatore: Roberto D’Aversa.

Arbitro: Sig. Pezzuto di Lecce. Assistenti: Sig. Rocca-Sig. Tardino. Quarto ufficiale: Sig. Fourneau. VAR: Sig. Di Paolo-Sig. Galetto.

Note: Ammoniti: Chiriches (S), Lopez (S), Rogerio (S), Brugman (P), Busi (P).

Simone Guandalini