Modena-Varszawa 2-3, i gialloblu escono sconfitti nella sfida contro la squadra di coach Andrea Anastasi

Non ci voleva, ma il danno si può ancora rimediare. Dopo la vittoria contro Kemerovo, Christenson e compagni ieri sera alle 20:30 sono scesi in campo contro il Verva Varszawa di Andrea Anastasi, uscendo sconfitti al tie-break, al termine di una lunga battaglia.

Per coach Andrea Giani la formazione tipo, con Christenson in regia, supportato da un Petric in serata ni. Al centro il duo Stankovic-Mazzone, punge si, ma non quanto basta. Chiude il reparto offensivo con protagonisti Lavia-Vettori. Nel ruolo di libero Grebennikov, molto impegnato contro un avversario di livello elevato. Subentrano Karlitzek, Porro, Buchegger ed Estrada.

Verva Varszawa risponde così con il duo Kozlowski-Superlak. Al centro Nowakowski-Wrona. Chiudono il reparto offensivo Szapluk e Kwolek. Nel ruolo di libero Wojtaskek.

Si parte con la seconda sfida della “Bolla” del Pala Panini. Modena comincia a spingere sin dalle prime battute per merito del duo Lavia-Vettori, ma anche con l’ottimo approccio alla gara dei centrali Mazzone-Stankovic. Si gioca punto-punto a larghi tratti della gara, fino ad un primo vantaggio gialloblu rassicurante, con gli emiliani avanti 12-9 su Varszawa. I padroni di casa controllano senza troppi problemi, e anche sul finale un vantaggio rassicurante sul 21-19. Chiudono il set un ace di Karlitzek e un punto di Mazzone 25-20 Modena, soddisfazione gialloblu.

Anche il secondo set è all’insegna dell’equilibrio, con l’efficace duo Stankovic-Mazzone che non basta; sale il livello della regia con Christenson autore di qualche punto di prestigio. Per la compagine polacca sale in cattedra Kwolek, che migliorerà di set in set, con un totale di venticinque punti portati a casa. Chiude il set un attacco vincente di Grobelny 25-27 Varszawa.

Andrea Giani non ci sta, e Modena torna al livello del primo set, Christenson mantiene alto il livello di gioco con la collaborazione di Luca Vettori. Equilibrio nella prima parte del set, un equilibrio che si spezza verso la sua metà, Modena avanti 15-11, ma Verva non demorde, e resta in scia. Vettori si porta a casa il punto finale del set, terminato 25-22 per Christenson e compagni.

Con Modena avanti 2-1 sembra che la partita sia in pieno controllo, ma i ragazzi di coach Andrea Anastasi vogliono portare la sfida al tie-break e ci riescono appieno conducendo a tratti con ottimo margine, come sul 8-12, 11-17 e 14-19. Un errore emiliano in fase offensiva chiude il set vinto da Varszawa 18-25, e si va inesorabilmente al tie-break.

Un tie-break senza storia, Modena fatica molto ad ingranare, Varszawa con Kwolek e Wrona arrivano 6-8 avanti al cambio campo. La Leo Shoes non riesce a rimanere in scia dell’avversario che vince il quinto set 10-15.

Oggi pomeriggio si gioca alle 18:00 contro Roeselare, cercando la vittoria da tre, per attendere con meno ansia il sorteggio della fase successiva, ora non più scontato come dopo la vittoria contro Kemerovo, dita incrociate !

Foto add. stampa Modena.

Autore: Giovanni Saguatti

Sono Giovanni Saguatti, giornalista pubblicista dal 19/02/2019 : il meglio deve ancora venire !