Al termine di una gara ricca di emozioni e di colpi di scena, il Sassuolo conquista un importante vittoria casalinga contro il Verona (3-2), scavalcando così la formazione veneta all’ottavo posto in classifica a quota 39 punti. Per due volte in vantaggio con le reti di Locatelli (4′) e Djuricic (51′), i neroverdi si fanno rimontare dai gol di Lazovic (43′) e Dimarco (79′). Nel finale, decide il match una rete del neoentrato Traorè (81′).

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia va in scena lo scontro diretto per l’ottavo posto in classifica tra Sassuolo e Verona, divisi da soli due punti in classifica prima del match. De Zerbi, per compiere il sorpasso sui veneti, schiera i padroni di casa con il consueto 4-2-3-1, in cui Berardi, Defrel e Djuricic sostengono l’unica punta Caputo. Gli ospiti, guidati da Juric, rispondono, invece, con un 3-4-2-1, in cui Zaccagni e Barak agiscono alle spalle di Lasagna.

Pronti, via e il Sassuolo passa in vantaggio: al 4′, infatti, alla prima occasione, i neroverdi trovano il gol. A segnare è Locatelli, che sfrutta ottimamente una sponda di Defrel su passaggio di Berardi per battere Silvestri con una precisa conclusione da fuori area. La gara è frizzante, il Verona non ci sta e cerca il pareggio: al 12′, gli ospiti sfiorano il gol con un colpo di testa di Barak su cross di Lazovic, ma Consigli si supera e devia in corner. Al 16′, è Faraoni ad andare vicino al pari: l’esterno del Verona, però, perde il tempo per la conclusione a tu per tu con Consigli, sprecando un’ottima occasione. Non c’è un attimo di pausa: al 19′ risponde il Sassuolo con un colpo di testa di Ferrari su punizione di Berardi, respinto in corner da Silvestri. Al 35′, ancora pericoloso il Sassuolo: Berardi si libera con una finta di Ceccherini, ma il suo diagonale di destro termina sul fondo. Il Verona, però, non si arrende e al 43′ il carattere degli uomini di Juric viene premiato: Faraoni si libera per il cross sulla destra e trova Lazovic, lasciato colpevolmente libero dalla difesa neroverde sul lato opposto, che, solo davanti a Consigli, non sbaglia e firma la rete dell’1-1.

L’avvio di ripresa è la copia esatta dell’inizio della prima frazione di gioco: ancora una volta, il Sassuolo trova il gol nei primi minuti di gioco. Al 51′, infatti, dopo un rinvio sbagliato della difesa ospite, su cross dalla sinistra di Kyriakopoulos, Djuricic è bravo a stoppare e calciare in velocità, battendo Silvestri. Nuovamente in svantaggio, il Verona continua a spingere, senza, però trovare occasioni da gol. Al 65′, allora, è il Sassuolo ad andare vicino al 3-1, con una punizione dalla distanza di Berardi, respinta da Silvestri. Due minuti più tardi, De Zerbi decide di passare alla difesa a tre, inserendo Marlon e Traorè al posto di Defrel e Djuricic, ma è tra il 78′ e l’81’ che al Mapei Stadium succede di tutto. Prima, al 78′, Barak sfiora il pareggio, ma Ferrari compie un salvataggio miracoloso sulla linea; un minuto più tardi, il Verona trova il 2-2 con il subentrato Dimarco, che, al volo, batte Consigli, su cross di Lazovic dalla destra. Non c’è un attimo di respiro: all’81’, infatti, il Sassuolo torna avanti: il neoentrato Traorè sfrutta un rimpallo su calcio d’angolo per trovare la rete del 3-2, superando Silvestri. Nel finale, De Zerbi sostituisce l’ammonito Locatelli e Chiriches, inserendo Lopez e Ayhan a difesa del risultato. I neroverdi difendono il vantaggio nei quattro minuti di recupero e portano a casa un risultato importante con cui scavalcano il Verona all’ottavo posto in classifica, in vista del recupero contro il Torino e della sida contro l’Inter della prossima settimana.

Il tabellino:

Sassuolo-Verona 3-2

Reti: 4′ Locatelli (S), 43′ Lazovic (V), 51′ Djuricic (S), 79′ Dimarco (V), 81′ Traorè (S).

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches (87′ Ayhan), Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli (84′ Lopez); Berardi, Defrel (67′ Marlon), Djuricic (67′ Traorè); Caputo. A disposizione: Boga, Haraslin, Magnanelli, Muldur, Pegolo, Peluso, Raspadori, Rogerio. Allenatore: Roberto De Zerbi.

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Magnani (67′ Bessa), Gunter (55′ Dawidowicz), Ceccherini; Faraoni (46′ Dimarco), Tameze (55′ Sturaro), Veloso, Lazovic; Barak, Zaccagni (84′ Salcedo); Lasagna. A disposizione: Berardi, Cetin, Favilli, Ilic, Lovato, Pandur, Udogie. Allenatore: Ivan Juric.

Arbitro: Sig. Prontera di Bologna. Assistenti: Sig. Di Vuolo-Sig. Della Croce. Quarto ufficiale: Sig. Fourneau. VAR: Sig. Doveri-Sig. Bindoni.

Note: Ammoniti: Faraoni (V), Djuricic (S), Magnani (V), Locatelli (S), Traorè (S). Espulso all’89’ il tecnico del Verona Juric.

Simone Guandalini

Foto: sassuolocalcio.it