Niente bis, il Carpi di mr. Pochesci non riesce a bissare la netta vittoria per 3-0 nel derby contro il Modena. Si è giocato ieri pomeriggio alle ore 15:00 al “Curi” di Perugia, contro una corazzata del campionato, che ha sconfitto il Carpi sul risultato finale di 2-0.

Mr. Pochesci ha schierato la seguente formazione, partendo da Rossi tra i pali protetto dalla difesa a tre, composta da Venturi, Gozzi e Sabotic. A centrocampo Marcellusi, Fofana, Bellini e Lomolino. Chiudono il reparto offensivo Ceijas, Giovannini e De Cenco. Subentrano a gara in corso Varoli, Bayeye, Ghion, De Sena e Ferretti.

Si parte con il match; subito pericolosi i padroni di casa con Melchiorri in attacco, un vero e proprio lusso per la categoria. Al minuto ventidue bell’azione corale emiliana con De Cenco, che impegna l’estremo difensore umbro Fulignati, niente da fare. Il Carpi gioca un bel calcio, ma la porta perugina rimane stregata, soddisfazione per mr. Pochesci.

Al minuto trentacinquesimo si sblocca la gara con Murano che porta in vantaggio il Perugia, anticipando in grande stile Rossi, per il più classico dei goal di “rapina”. Nella parte finale di primo tempo Melchiorri e Minesso macinano occasioni da rete, ma il Carpi regge. Dopo due minuti di recupero Galipò manda le due squadre negli spogliatoi.

Girandola di cambi nel secondo tempo per ambo le squadre, in primis Mr. Pochesci getta nella mischia De Sena e Ferretti per dar maggiore peso all’attacco, cercando una complicata rimonta. Trascorrono i minuti fino al ventitreesimo con la rete di Minesso, 2-0, sconforto generale sulla panchina carpigiana. Il Perugia non si accontenta e vuole il tris, ma Rossi protegge bene la sua porta e limita i danni.

Alla fine dei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara Galipò la gara termina sul 2-0 per i padroni di casa. Il Carpi comunque ha giocato un’onesta partita contro una vera e propria corazzata. Prossimo appuntamento mercoledì sera alle 20:30 in casa contro la Vis Pesaro, per ritrovare fiducia e punti importanti in chiave salvezza.

Foto sito Carpi.