Strada in salita, si fa in salita la strada per la Leo Shoes Modena in chiave Challenge. Dopo la sconfitta in gara1 contro Ravenna per 2-3, nella giornata di ieri Modena ha perso 3-0 il derby contro Piacenza. Si è giocato alle 19:00 al Pala Banca di Piacenza.

Coach Bernardi mette in campo una buona formazione, nonostante qualche acciacco di troppo. In regia l’esperto Baranowicz, supportato da Finger. Al centro un concentrato Polo, e uno splendente Mousavi, in grande forma. Chiudono il reparto schiacciatori Clevenot-Antonov, con il secondo autore di un partitone, e ben quattordici punti totali. Libero Scanferla.

Coach Giani risponde con Christenson al palleggio, supportato da Rinaldi. Al centro Sanguinetti, e Bossi. Chiudono il reparto schiacciatori Vettori-Karlitzek, con il primo dei due che ha giocato scampoli di partita. Grebennikov libero. Entrano in corso d’opera Porro, come spesso accade per il servizio, e Buchegger, che ha sostituito Luca Vettori.

Si comincia con il primo set; inizio equilibrato, con i primi punti di Karlitzek, e uno spento Vettori, che lascerà spazio a Buchegger. Il primo stacco è piacentino, per merito di Antonov che ha la meglio sul muro gialloblu, 11-7 Piacenza, che conduce. I padroni di casa controllano il set a larghi tratti, ma Modena resta in scia, 17-14, con un bel punto di Luca Vettori. A spezzare l’equilibrio nel finale di set è Finger, che spiazza la difesa gialloblu, 18-14 Piacenza. Un altro punto decisivo del set per merito dell’esperienza di Clevenot, 22-16 Piacenza. Lo stesso Clevenot chiude il set, sul finale di 25-18 in favore dei padroni di casa.

Si comincia con il secondo set, con i primi punti di Karlitzek in grande spolvero, e siamo 3-3. Piacenza rimonta il vantaggio ospite con un ispirato Mousavi 5-4. Piacenza sale di livello, e a farne le spese è il baby talento gialloblu Tommaso Rinaldi, murato dalla difesa biancorossa 7-4, Piacenza. Torna a punteggio Antonov con un bell’ace 8-4, Piacenza. Tra i padroni di casa un altro punto d’esperienza, per merito di Clevenot, che beffa la difesa gialloblu con un pallonetto vellutato, 17-14, Piacenza. Sul finale di set un punto, ed un errore di Buchegger 24-20 Piacenza, che vince il set sul 25-20 finale, tanta fatica gialloblu.

Si va quindi al terzo set con Modena che vuole provare ad allungare la partita, ma Piacenza è piu concentrata sin dalle prime battute. Ace di Antonov in stato di grazia 5-3, e primo vantaggio biancorosso nel set. Un muro subito da Clevenot, e un punto di Antonov, Modena conduce 8-6, su Christenson e compagni. Torna a punteggio Clevenot 15-11, Piacenza, che ha fretta di chiudere la pratica Modena. I gialloblu sfruttano un errore a servizio di Baranowicz, e un punto di Elia Bossi, ma Piacenza è avanti 20-15, sul finale di set. Chiude la gara un errore a servizio di Tommaso Rinaldi, 25-19, Piacenza che vince la seconda partita consecutiva del torneo. Per Modena invece due sconfitte su due, ma l’impegno dei tanti giovani c’è, e sicuramente il proseguimento della competizione sarà un’ottima opportunità per farsi mettere in mostra, in ballo c’è un posto per l’Europa, nonostante sia “solamente” la terza Coppa del vecchio continente.

Fonti e foto add. stampa Modena Volley.