Al Mapei Stadium, il Sassuolo supera per 3-1 la Fiorentina e si conferma all’ottavo posto in classifica, salendo a quota 46 punti, in vista del turno infrasettimanale che lo vedrà impegnato mercoledì sul campo del Milan. Ad andare in vantaggio è la Fiorentina, con Bonaventura, al 31′, ma nella ripresa i cambi di De Zerbi imprimono una svolta al match. I neroverdi ribaltano la situazione con due rigori trasformati da Berardi nel giro di tre minuti (59′ e 62′). Poi. al 75′ chiude il match una rete di Lopez

Per la sfida casalinga contro la Fiorentina, De Zerbi, nonostante le assenze di Caputo, Locatelli e Berardi (gli ultimi due presenti in panchina) opta per il consueto 4-2-3-1, in cui Raspadori, confermato capitano, regge il peso dell’attacco, sostenuto dai trequartisti Traorè, Djuricic e Boga. A centrocampo, Obiang affianca Lopez, mentre in difesa, a protezione di Consigli, giocano i terzini Muldur e Rogerio e i centrali Chiriches e Ferrari. La Fiorentina dell’ex Iachini risponde con un 3-5-2, in cui la coppia d’attacco è composta da Ribery e Vlahovic.

Al Mapei Stadium, la prima frazione di gioco vede il Sassuolo fare la partita, ma la Fiorentina avere le migliori occasioni da rete. Già al 5′, Castrovilli, servito da Ribery, approfitta di una caduta di Obiang per involarsi verso la porta neroverde, ma Consigli respinge la sua conclusione. Al 16′, ancora pericolosi gli ospiti, con una doppia occasione: prima Vlahovic, in contropiede, serve Biraghi, che calcia di sinistro, trovando la respinta di Consigli. Poi la palla carambola sui piedi di Ribery, che calcia verso la porta, ma si vede negare la rete dall’ennesima parata di Consigli. Al 22′, si vede anche il Sassuolo: Traorè ci prova con un destro a giro, ma Dragowski si supera, deviando la conclusione. Al 31′, arriva il meritato vantaggio degli ospiti: Bonaventura recupera palla su passaggio errato di Ferrari verso Rogerio e avvia il contropiede servendo in profondità Ribery, che rimette al centro proprio verso l’ex milanista, che dal limite trova il gol con una potente conclusione di sinistro dal limite dell’area. Al 43′, la Fiorentina va vicina al 2-0: Castrovilli calcia dalla distanza e colpisce il palo alla sinistra di Consigli.

Nell’intervallo, De Zerbi rivoluziona il Sassuolo: dentro Kyriakopoulos, Berardi e Defrel, al posto di Rogerio, Traorè e Djuricic. I cambi svoltano il match: a cavallo dell’ora di gioco l’arbitro, sig. Aureliano, concede, nel giro di tre minuti, due rigori in favore dei neroverdi. Prima, al 59′ Berardi, perfettamente servito con un passaggio filtrante verticale da Obiang, viene atterrato in area da Dragowski. Poi, al 62′ è Raspadori a guadagnarsi il secondo penalty, subendo fallo da parte di Pezzella. In entrambe le occasioni, il neo-entrato Berardi è freddo e batte il portiere ospite, nel secondo caso anche con l’aiuto del palo, portando il risultato sul 2-1 in favore dei neroverdi. Al 73′, si rivede in avanti la Fiorentina: a provarci dalla distanza è il subentrato Eysseric, ma la palla termina abbondantemente alta sopra la traversa. Due minuti più tardi, però, il Sassuolo trova la rete del 3-1: su azione da corner, la palla arriva al limite dell’area a Lopez, che non ci pensa due volte e calcia di destro, trovando l’angolino basso alla destra di Dragowski. Nel finale, De Zerbi decide di coprirsi, inserendo Locatelli al posto di Raspadori e Marlon per Muldur, ma all’85’ sono di nuovo i neroverdi a sfiorare il gol del 4-1: su cross dalla sinistra di Kyriakopoulos, Berardi, di testa, da ottima posizione, manda, però, a lato. La gara termina, così, sul punteggio di 3-1 e il Sassuolo sale a quota 46 punti in classifica, confermandosi all’ottavo posto, in vista del turno infrasettimanale di mercoledì sul campo del Milan.

Il tabellino:

Sassuolo-Fiorentina 3-1

Reti: 31′ Bonaventura (F), 59′ rig. Berardi (S), 62′ rig. Berardi (S), 75′ Lopez (S).

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur (86′ Marlon), Chiriches, Ferrari, Rogerio (46′ Kyriakopoulos); Obiang, Lopez; Traorè (46′ Berardi), Djuricic (46′ Defrel), Boga; Raspadori (76′ Locatelli). A disposizione: Peluso, Toljan, Bourabia, Magnanelli, Oddei, Haraslin, Pegolo. Allenatore: Roberto De Zerbi.

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Venuti (78′ Malcuit), Bonaventura (71′ Callejon), Pulgar, Castrovilli (71′ Eysseric), Biraghi (83′ Kouamè); Ribery, Vlahovic. A disposizione: Martinez Quarta, Olivera, Igor, Barreca, Amrabat, Montiel, Rosati, Terracciano. Allenatore: Giuseppe Iachini.

Arbitro: Sig. Aureliano di Bologna. Assistenti: Sig. Tolfo-Sig. Prenna. Quarto ufficiale: Sig. Maresca. VAR: Sig. Pairetto-Sig. Galetto.

Note: Ammoniti: Traorè (S), Castrovilli (F), Milenkovic (F), Lopez (S), Biraghi (F), Muldur (S), Eysseric (F), Pulgar (F).

Simone Guandalini

Foto: sassuolocalcio.it