Ennesimo ritorno a Modena di sua maestà Bruno, palleggiatore carioca che ha fatto la storia del nostro amato sport chiamato volley, di cui ne risulta ancora affamatissimo, con tanta voglia di riabbracciare il Pala Panini dopo le Olimpiadi di Tokyo 2020 (21).

Bruno Mossa De Rezende è nato a Campinas, in Brasile, il due luglio 1986. Comincia la sua splendida carriera nel lontano 2002, militando tra le fila del Florianopolis fino al 2011. Arriva da idolo in Italia a Modena, o meglio Casa Modena nella stagione 2010/11, per poi tornarvi dal 2013 al 2016, con un piccolo ritorno a casa nel Desportiva RJX, (2013-2014).

Ritorna dalle parti del Pala Panini quasi subito, dal 2013 al 2016, conquistando tutti in Italia, e nel Mondo. Nel 2016/17 uno dei suoi consueti ritorni in Brasile, nel San Paolo, e di nuovo un ritorno in Emilia nella stagione 2017/18. Non mancano i rumors, e Bruno cerca nuovi stimoli, restando nel campionato italiano, passando alla rivale Civitanova, e nel 2020/21 ancora un ultima volta in Brasile, al Taubatè. Notizia fresche delle ultime ore la sua ennesima, e mai banale firma con Modena.

A livello di club sua “Maestà” Bruno vanta un Palmarès strabiliante: un Campionato del Mondo, una Champions League, sette Campionati Brasiliani, una Coppa del Brasile, due Campionati Italiani, tre Coppe Italia, e una Supercoppa Italiana. Non solo i tantissimi trofei a livello di club, Bruno ha stravinto tutto anche con la nazionale brasiliana. Ori e argenti alle Olimpiadi, un oro nel Campionato del Mondo, e due argenti nella medesima competizione. Ancora quattro ori alle World League, e cinque argenti, sempre in World League, in pochi come lui…

Il Tempio del Volley, in attesa del ritorno del pubblico non vede l’ora di riassaggiare le gesta del suo idolo, che insieme a Ngapeth, e probabilmente una formazione di altissimo livello, darà filo da torcere a chiunque, attendendo la qualificazione alla Challenge Cup, competizione pur sempre importante a livello di bacheca europea, che manca di gioie da troppo tempo secondo gli standard gialloblu, bentornato a casa Bruno.

Fonti e foto add. stampa Modena Volley.